Casilina News
Cronaca

Roma, controlli antidroga dei Carabinieri nella notte di Halloween

Roma, operazione antimafia "Babylonia". Confisca record di beni e aziende per circa 300milioni di euro

La notte scorsa, nell’ambito dei quotidiani servizi antidroga, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno arrestato quattro persone e denunciato una quinta per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

LEGGI ANCHE: Roma, continuano i controlli antidroga: servizi mirati nelle piazze di spaccio

In via Recanati, i Carabinieri della Stazione Roma San Basilio hanno notato un 55enne aggirarsi con fare sospetto nei pressi di una nota “piazza” di spaccio e lo hanno fermato per una verifica. L’uomo, già con precedenti, è stato trovato in possesso di 5 dosi di cocaina, già pronte per lo spaccio e denaro contante, ritenuto il provento dell’attività di spaccio.

Nei pressi della stazione ferroviaria “Prima Porta”, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno fermato due persone subito dopo uno “scambio” sospetto. Fermate nell’immediato, i militari hanno rinvenuto una dose di eroina, che poco prima, un cittadino del Gambia di 21 anni aveva venduto ad un 45enne romano, dietro il corrispettivo di 100 euro. La successiva perquisizione sul 21enne, ha permesso ai Carabinieri, di rivenire altri 78 involucri elettrosaldati della stessa sostanza e denaro contante.

In via Ostuni, al “Quarticciolo”, i Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno arrestato un 34enne romano, già con precedenti, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti e deferito in stato di libertà, un altro romano di 45 anni per il medesimo reato. Il 34enne è stato fermato dai militari subito dopo aver consegnato due dosi di cocaina ad un 70enne, mentre il 45enne svolgeva la funzione di “vedetta”.

In viale America, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur hanno assistito ad un altro scambio tra un pusher ed un assuntore. Nello specifico i militari hanno fermato un 28enne romano, subito dopo aver ceduto 3 dosi di marijuana ad un giovane assuntore. La successiva perquisizione personale, veicolare e domiciliare ha consentito ai Carabinieri di rinvenire ulteriori 20 g della stessa sostanza; 27 g circa di hashish, già suddivise in dosi; 7 piante di cannabis con fusto alto 1 metro; un bilancino elettronico e denaro contante, ritenuto il provento dell’illecita attività spaccio.

Tutti gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo, mentre tutti gli assuntori sono stati segnalati al Prefetto.