Casilina News
Politica

Artena, terremoto al Comune. La consigliera Carocci: “Priorità alla comunità”

artena consiglio comunale tari polemica

Dopo i fatti avvenuti al comune di Artena, ad intervenire, attraverso un post Facebook, è stata Silvia Carocci, consigliera comunale.

Ecco il post Facebook di Silvia Carocci

Oggi non è facile scrivere. I fatti di ieri sono una cosa troppo grande. Di sicuro la giustizia seguirà il proprio corso, ma noi dobbiamo riflettere.

Non possiamo minimamente pensare di risolverla con un semplice “andiamo avanti lo stesso”.
Non possiamo mettere la testa sotto la sabbia rispetto a una disgregazione di valori e princìpi che è in atto nella nostra città.

Disgregazione che colpisce ogni buon esempio, ogni buona pratica.

L’unica cosa che possiamo fare è guardare le cose per quelle che sono e ripartire da qui.
C’è un problema serio di rispetto della legalità, ad Artena.

Questo non significa affossare la nostra comunità e la sua identità costruita su una tradizione contadina, legata alla terra e al lavoro. O mettere in ombra gli esempi di altruismo e generosità, impegno e dedizione dimostrati più volte dalle aggregazioni sociali che sono il centro pulsante della nostra vita comunitaria.
È il contrario.

Se crediamo in tutto questo, dobbiamo fare uno sforzo per difenderlo e farlo prevalere. E dunque ammettere che c’è un problema rispetto al quale non siamo riusciti a sviluppare gli anticorpi.
E non lo faremo mai se non ci sentiremo responsabili o se continueremo a credere che è tutta una montatura.

Non possiamo buttare tutto al mare, è ovvio, ma dobbiamo iniziare a rimettere in ordine i pezzi. Dobbiamo restituire priorità alla comunità, al bene comune, alla cosa pubblica, alla coscienza civile.

Risvegliare quel senso di appartenenza che tanto ci unisce nelle feste e nelle sagre popolari. Quell’orgoglio di essere un popolo che la Storia ha più volte punito ma che ha sempre resistito.
Quella dignità che abbiamo sempre dimostrato, rialzandoci nonostante il peso che tante volte ci ha tenuti schiacciati.

LEGGI ANCHE – Scandalo illeciti al Comune di Artena: anche la Asl Roma 6 sospende Felicetto Angelini

Abbiamo in noi il senso di comunità. Dobbiamo ritrovarlo.

Artena andrà avanti, è chiaro, ma reagendo: non facendo finta di niente.

Scrivi un Commento

5 × 4 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy