Casilina News
Attualità

Scossa di terremoto e boato avvertito a Capena: sinergia tra enti per monitorare le aree a rischio sinkhole

Scossa di terremo e boato avvertito a Capena: sinergia tra enti per monitorare le aree a rischio sinkhole
CITTA’ METROPOLITANA ROMA, EMERGENZA EVENTO SISMICO E BOATI NEL TERRITORIO COMUNALE DI CAPENA
L’evento sismico registrato il 4 ottobre scorso nel centro abitato di Capena, con epicentro in località Pastinacci, è stato accompagnato da un forte boato che ha indotto grande apprensione nella comunità locale.
Aree a rischio “sinkhole” sono conosciute ed osservate anche in altri settori del territorio metropolitano, e i fenomeni conclamati sono oggetto di studio e monitoraggio da parte della comunità tecnico-scientifica nazionale e locale, con partecipazione attiva e propositiva anche degli Uffici preposti della Città metropolitana.
Tale sinergia tra Enti è stata tempestivamente messa in campo anche per il fenomeno di Capena, a sostegno dell’Amministrazione Comunale. Nella mattinata di oggi si è svolto un primo sopralluogo congiunto tra Citta metropolitana di Roma e Comune di Capena per la verifica urgete dello stato dei luoghi prossimi alla zona epicentrale. Oltre all’Amministrazione comunale hanno partecipato tecnici del “Servizio Geologico, difesa del suolo e protezione civile in ambito metropolitano” di Città Metropolitana, dell’Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale (ISPRA)- Dipartimento Servizio Geologico d’Italia, del Consiglio Nazionale delle Ricerche- Istituto di geologia ambientale e geoingegneria (CNR-IGAG).

“E’ intenzione delle amministrazioni coinvolte costituire un apposito gruppo di lavoro interistituzionale, finalizzato alla realizzazione, in forma coordinata, di campagne di indagini multidisciplinari per la caratterizzazione dell’area e per la conseguente definizione delle linee di intervento. La Città metropolitana di Roma Capitale parteciperà alle attività anche nell’ambito dell’accordo di collaborazione in essere con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) sul tema “Caratterizzazione geologico-tecnica e geofisica di siti interessati da sinkholes, fenomeni franosi e altri fattori di rischio territoriale valutabili nell’ambito delle competenze degli attori dell’accordo, nell’area della Città metropolitana di Roma Capitale”. Particolare attenzione verrà posta, in collaborazione con il Dipartimento VII “Viabilità e infrastrutture viarie”, alla sicurezza dei tratti di strade provinciali che si sviluppano nell’area, oggetto di monitoraggio a seguito dell’evento”.

Teresa Zotta, Vice Sindaco della Citta’ metropolitana di Roma Cpitale, Marco Tellaroli, Consigliere Delegato alla Protezione Civile.

Scrivi un Commento

sette + due =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy