Casilina News
Attualità

Cittadinanzattiva presenta un esposto alla Corte dei Conti sul reparto ortopedia di Palestrina: previste una serie di iniziative

Palestrina, paziente dell'ospedale chiede di essere operato senza anestesia generale

Il Segretario regionale di Cittadinanzattiva del Lazio, Elio Rosati, ha presentato un esposto alla Corte dei Conti riguardante la problematica del reparto di ortopedia dell’ospedale di Palestrina, che è tutt’ora chiuso.

La situazione

Inoltre, dopo che le associazioni del luogo (Cittadinanzattiva e Associazione Preneste su tutte) avevano chiesto a gran voce e in via formale, con una PEC, un Consiglio Comunale straordinario all’Amministrazione di Palestrina, il Sindaco, Mario Moretti, ha accettato le loro istanze, contattandole. Insieme, stanno organizzando iniziative sul territorio, al fine anche di sensibilizzare la popolazione. Questo poiché – spiegano da Cittadinanzattiva – la ASL aveva promesso che entro fine ottobre ci sarebbe stato un potenziamento per il nosocomio locale.

LEGGI ANCHE – Ospedale di Palestrina, a che punto siamo? La situazione sanitaria descritta dall’Associazione Preneste e Cittadinanzattiva

Sebbene il mese non sia ancora terminato, l’associazione che si batte per i diritti del malato rende noto che non solo non si è ancora visto, ma i reparti di ortopedia e terapia intensiva sono ancora chiusi. Adesso inizieranno dunque una serie di iniziative di protesta sul territorio. Seguiranno aggiornamenti in merito a queste ultime.

Scrivi un Commento

8 − 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy