Casilina News
Attualità

Assicurazione viaggi: tutto quello che c’è da sapere

Sciopero dirigenti ENAC il 29 ottobre: possibile blocco dei voli: info e orari

Quando si decide di partire per un viaggio, l’opportunità della stipulazione di un’assicurazione di viaggio è un aspetto null’affatto trascurabile.

Tale assicurazione copre generalmente quelli che sono annoverati tra i rischi più probabili che si possono presentare in viaggio quali malattie, infortuni e incidenti, la cancellazione del viaggio per cause di forza maggiore, il furto o lo smarrimento del bagaglio.

Tutti inconvenienti che possono portare a spese impreviste. Dunque, perché rischiare?

Che cos’è l’assicurazione viaggi?

Viaggiare per il mondo è il sogno di tutti. C’è, infatti, chi deve farlo per lavoro oppure c’è chi sceglie di viaggiare per piacere.

Quale che sia la motivazione che spinge l’uomo a viaggiare, un dato è assolutamente certo: il viaggio può trasformarsi in un vero e proprio incubo se non si stipula la giusta assicurazione, quella che possa tutelarci efficacemente da ogni imprevisto.

Le assicurazioni di nuova generazione, pensate proprio per tutelare gli assicurati da ogni tipo di rischio o imprevisto connesso non solo al viaggio ma anche agli eventuali incidenti, malattie o infortuni di varia natura, proteggono il cliente a 360 gradi, fornendo in tempo reale tutta l’assistenza di cui si necessita.

Si tratta, pertanto, di “assicurazioni multicanale”, vere e proprie polizze complete tese ad assicurare il massimo della soddisfazione del cliente, dovendo proteggerlo da qualsiasi tipo di rischio o possibile inconveniente.

Assicurazione viaggi: a cosa serve nello specifico?

Come si è appena avuto modo di vedere, l’assicurazione viaggi diventa un’alleata fondamentale per tutti coloro che si trovano a viaggiare frequentemente.

Del resto, per quanto possiamo adottare tutte le misure necessarie, alcuni imprevisti esulano dalla nostra sfera di responsabilità, potendo avere importanti ripercussioni sulla nostra salute e sul nostro portafoglio.

Ma perché dovremmo stipulare un’assicurazione viaggi? In primo luogo, essa copre tutti i costi delle spese sanitarie che, soprattutto in alcuni Paesi, possono veramente essere molto salate.

Un’assicurazione di questo tipo, infatti, può far fronte a tutte quelle spese in cui si può andare incontro a seguito di una malattia o di un incidente.

In secondo luogo, poi, stipulare un’assicurazione viaggi significa tutelarsi in caso di smarrimento dei bagagli, se si è vittime di ritardi imprevisti dei mezzi di trasporto oppure se si ha necessità di dover ripianificare il viaggio, allungando o diminuendo la durata del soggiorno.

Perché stipulare un’assicurazione sanitaria per il viaggio

Proteggersi mentre si è in viaggio, dunque, diventa un vero e proprio imperativo categorico e stipulare un’assicurazione sanitaria dovrebbe essere il primo passo per partire con serenità.

Sottoscrivere un’assicurazione per l’assistenza e le spese mediche, inoltre, già utile di per sé, considerando tutti gli inconvenienti che possono minare la nostra salute, diventa la scelta obbligata quando ci si reca in alcuni Paesi, tra cui gli Stati Uniti, in cui i costi per le spese sanitarie sono davvero elevati e non alla portata di tutti

Chiamare un’ambulanza, chiedere il consulto a uno specialista, sottoporsi a una visita medica più approfondita, doversi sottoporre a un intervento, possono diventare situazioni potenzialmente incresciose per chi, già preoccupato per la propria salute o per quella di un familiare, non sa perfettamente come muoversi in un Paese straniero.

Ed è proprio per tutti questi motivi che sottoscrivere un’assicurazione sanitaria prima di partire appare non solo consigliabile ma quasi obbligatorio. Perché mettere a repentaglio la propria vita e la propria salute se basta semplicemente sottoscrivere un’assicurazione viaggi all inclusive?

E se si deve rinunciare al viaggio?

Può capitare, inoltre, che per un motivo urgente o per un imprevisto dell’ultima ora si debba rinunciare al viaggio, nonostante gli hotel già pagati. Cosa si fa in questi casi?

L’assicurazione viaggi, ancora una volta, giunge in nostro aiuto: la polizza, infatti, copre le penali in casi di annullamento improvviso del nostro soggiorno e dà luogo anche a un rimborso nel caso in cui fossimo costretti a interrompere il nostro viaggio prima del termine concordato.

La giusta tutela per chi è sempre in viaggio

Se rientriamo nel novero di coloro che viaggiano spesso, un’assicurazione viaggi quanto più completa possibile è ciò che fa al caso nostro.

Ci converrà, dunque, stipulare una polizza annuale che coprirà tutti i costi e le eventuali penali di un viaggio annullato all’improvviso e per causa di forza maggiore, senza dover necessariamente stipulare una nuova assicurazione.

Conclusione sulle assicurazioni viaggio

Come abbiamo avuto modo di vedere, partire senza aver stipulato un’assicurazione viaggi, al giorno d’oggi, è assolutamente impensabile.

Scegliamo quella che più risponde alle nostre esigenze, valutiamo i vantaggi e sottoscriviamo: la nostra sicurezza e la nostra salute vengono prima di tutto.

Fonte delle informazioni: https://www.ergoassicurazioneviaggi.it/assicurazione-viaggi

Scrivi un Commento

quattro × quattro =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy