Casilina News
Cronaca

Viale delle Province, rubano una carta di credito in Metro e fanno due prelievi da 500 euro

Roma, continuano incessanti i servizi antidroga della Polizia: sequestrati cocaina, hashish e marijuana

Una strategia consolidata quella messa in atto da R.A., 34enne romeno e C.V. 29enne anche lei romena compagna dell’uomo, sottoposti a fermo di polizia giudiziaria dai poliziotti del commissariato Porta Pia.

LEGGI ANCHE: Eur, tentativo di rapina finisce in tragedia: ucciso uno dei due malviventi

Specializzata nei furti e nei borseggi, la coppia utilizzava poi le carte di credito trovate nei portafogli, rubati prevalentemente in luoghi molto affollati come le stazioni metro.

Partiti dalla denuncia di una vittima, al quale la coppia era riuscita a sottrarre la somma di 1.000 euro, attraverso due distinti prelievi effettuati in una banca in viale delle Province, gli agenti hanno avviato una immediata attività volta all’identificazione dei responsabili.

Attraverso l’acquisizione delle immagini di videosorveglianza dell’istituto di credito, i poliziotti sono riusciti, grazie ai consueti servizi per il contrasto dei furti e dei borseggi effettuati all’interno delle metro e degli autobus, a riconoscere come i possibili autori, R.A. 34enne e la sua compagna C.V., 29enne, entrambi di origine romena.

Per il loro rintraccio poi gli agenti si sono poi posizionati, all’interno e all’esterno della stazione metro Policlinico, luogo abitualmente frequentato dai due borseggiatori riuscendo in breve tempo ad individuarli e bloccarli.

 R.A. in particolare indossava gli stessi indumenti con i quali era stato immortalato nelle immagini di videosorveglianza della banca poi visionate dai poliziotti : t-shirt bianca con stampa con motivi arancioni sulla parte sinistra del petto, bermuda di jeans, zaino nero con scritta verde acido.

Sottoposti a fermo di polizia giudiziaria e associati rispettivamente presso il carcere di Regina Coeli l’uomo e, presso il carcere di Rebibbia, la donna, la coppia dovrà rispondere in concorso di furto con destrezza e fraudolento utilizzo di carta di credito.

Scrivi un Commento

undici + sei =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy