Casilina News
Attualità

Omicidio Willy, grida e sputi contro gli accusati: clima di tensione a Rebibbia

omicidio willy grida sputi rebibbia

I tre accusati dell’omicidio di Willy Monteiro Duarte si trovano ora in isolamento al carcere di Rebibbia. Alcuni di loro si sarebbero lamentati delle condizioni presenti all’interno della cella. Nel frattempo gli altri carcerati avrebbero alzato la voce, ribadendo che i tre ragazzi di Artena non sono i benvenuti a Rebibbia.

Grida e sputi contro gli accusati dell’omicidio di Willy

Arrivano novità dal carcere di Rebibbia, luogo che “ospita” tre degli accusati di aver ucciso Willy, giovane 21enne di Paliano. Stando a quanto trapela, sembrerebbe che alcuni di loro si sarebbero lamentati dell’acqua potabile, visto che la dovrebbero bere direttamente dal rubinetto. Un trattamento che, secondo alcune fonti, non andrebbe bene ai ragazzi di Artena, tanto da aver comunicato il tutto ai loro legali.

Non solo, l’omicidio del povero Willy è diventato di interesse nazionale e la colpevolezza dei tre accusati ha fatto il giro anche tra gli altri detenuti. Proprio per questo sarebbero stati accolti con grida e sputi al loro passaggio.

LEGGI ANCHE – Paliano, murale di Ozmo dedicato a Willy: sarà svelato domani

Una situazione che, tramite gli avvocati, sarebbe stata fatta presente anche al giudice e ai vertici del Dap, tanto che sarebbe stato chiesto l’isolamento anche dopo la quarantena obbligatoria imposta dalle norme anti-Covid.

Vedremo come procederà tale vicenda.

Scrivi un Commento

2 × 1 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy