Casilina News
Cronaca

Roma, controlli su movida e assembramenti: dieci multe ieri sera al Centro

Movida e antiabusivismo. Dal pomeriggio di ieri e fino a notte inoltrata, i Carabinieri di Roma hanno effettuato diversi controlli mirati nei quartieri di interesse turistico e altri delle movida.

I servizi straordinari di controllo, hanno impegnato i Carabinieri del Comando di Roma piazza Venezia nelle aree di maggiore interesse turistico che vanno dal Colosseo, Fori imperiali, piazza Venezia e Fontana di Trevi. I militari hanno identificati una decina di cittadini stranieri, tutti del Bangladesh, di età compresa tra i 34 e 42 anni, tutti dediti al commercio illegale ambulante. Sequestrate una cinquantina tra bottigliette d’acqua, power bank, aste da selfie e altri oggetti vari e contestate sanzioni amministrative per complessivi 16500 euro.

Nel quartiere di Trastevere, i Carabinieri della Compagnia di Trastevere unitamente ad altri Carabinieri di rinforzo del Gruppo di Roma, sono stati impegnati in uno specifico servizio di controllo volto a prevenire reati nell’ambito della movida. In particolare, in piazza San Cosimato un giovane romano di 19 anni, è stato bloccato e denunciato a piede libero per resistenza a pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate, dopo aver aggredito e colpito con una bottiglia un coetaneo. Il 19enne alla vista dei militari ha tentato di darsi alla fuga ma è stato subito bloccato dai militari mentre, la vittima è stata soccorsa e medicata presso il pronto soccorso dell’Ospedale San Camillo.

Nelle stesse ore anche i quartieri Salario – Trieste sono stati battuti, nel corso di uno specifico servizio di controllo, sempre per la movida, dai Carabinieri della Stazione viale Eritrea. Infatti, i miliari hanno proceduto nei confronti del titolare di un locale perché veniva riscontrato un afflusso di persone tale da non poter garantire il distanziamento sociale. I militari hanno proceduto alla chiusura del locale per due giorni mentre, 10 persone sono state sanzionate per un importo di 280 euro a ciascuno. Altri clienti sono stati invitati ad allontanarsi.

Sono circa 280 le persone identificate, 10 di queste sanzionate per violazioni delle norme anti Covid-19 sugli assembramenti.

Scrivi un Commento

4 + 7 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy