Casilina News
Cronaca

Esquilino e Tionfale, arrestate due persone per rapina. Denunciato un cassiere infedele

flaminio pagare conto carabiniere

Durante i quotidiani servizi di controllo del territorio, messi in atto dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, nella giornata di ieri, sono stati arrestate due persone per rapina impropria e denunciate in stato di libertà altre due per furto aggravato.

LEGGI ANCHE: Regione Lazio, Coronavirus, registrati 130 casi nella giornata odierna

A finire in manette sono stati una coppia di conviventi romani, lui di 20 anni e lei di 24, entrambi già con precedenti. I due, dopo aver oltrepassato le barriere delle casse di un esercizio commerciale di Piazza Santa Maria Maggiore, sono stati sorpresi dal personale addetto alla sicurezza del negozio con vari prodotti occultati nello zaino.

Nel tentativo di far perdere le proprie tracce, il 20enne ha sferrato un pugno all’addetto alla sicurezza, ma è stato bloccato insieme alla complice dai Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante che erano giunti sul posto, allertati da una chiamata pervenuta al 112. La coppia è stata sottoposta agli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo.

I Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario, a seguito di una denuncia sporta dal responsabile della sicurezza di un supermercato di via Trionfale, hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato un cassiere 54enne ed un avventore di 64 anni. I due sono stati identificati a seguito della visione delle immagini riprese dal sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale. Nelle immagini si nota che il cassiere infedele ha omesso intenzionalmente di far pagare alcuni prodotti, i più costosi, portati in cassa dal cliente “amico”, consegnandoli successivamente a quest’ultimo al termine delle operazioni di pagamento.

Scrivi un Commento

5 − uno =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy