Casilina News
Attualità

Covid, via libera al medico scolastico nel Lazio

Concorso ATA 24 mesi: come entrare nella graduatoria di prima fascia

“È di queste ore la bella notizia di questo importante risultato: una vittoria 5stelle al servizio di studenti, genitori, insegnanti e di tutta la comunità scolastica che ci rincuora in questo momento così delicato in cui ci prepariamo a cominciare l’anno scolastico alle prese con le misure di sicurezza anti Covid. Ora vogliamo un medico in ogni scuola d’Italia!”.

L’ordinanza

Così su Facebook Roberta Lombardi, capogruppo M5S nel Consiglio regionale del Lazio e già deputata 5stelle, in riferimento all’ordinanza della Regione che dà il via libera alla reintroduzione della figura del medico scolastico sul territorio regionale.

“Il medico scolastico è realtà – aveva annunciato Lombardi ieri in serata con un tweet – Firmata l’ordinanza dalla Regione Lazio che rende operativa questa proposta M5S approvata con un mio ordine del giorno in consiglio regionale. Ora Zingaretti la porti in conferenza Stato-Regioni e lavori per estenderla in tutta Italia!”.

CORONAVIRUS: D’AMATO, ‘BENE ORDINANZA ZINGARETTI, SI RAFFORZA EQUIPE ANTI-COVID PER LA SICUREZZA DELLE SCUOLE’

RINGRAZIO VENETO PER DISPONIBILITA’ A GARA PER 1 MLN DI TAMPONI RAPIDI

“L’ordinanza dal Presidente Zingaretti, consente alle Asl di procedere velocemente nell’acquisizione di medici, infermieri e assistenti sanitari necessari a garantire la sicurezza nelle scuole. Questi professionisti saranno coordinati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Asl e saranno un argine fondamentale. Accanto a questo abbiamo aderito alla gara promossa dall’Azienda zero del Veneto, che ringrazio della sinergia, per acquisire un milione di tamponi rapidi che saranno utili anche a circoscrivere eventuali focolai, il tutto mentre procedono i test sierologici con oltre 35 mila prenotazioni e 9 mila i test già eseguiti a docenti e operatori scolastici.

LEGGI ANCHE – Scuola, dall’1 settembre via ai corsi di recupero. Dal 14 spazio alle lezioni

Ricordo che la prenotazione va fatta presso gli istituti scolastici non alle Asl oppure ai medici di medicina generale secondo le modalità concordate con l’Ufficio scolastico regionale”.

Lo afferma l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Scrivi un Commento

cinque − 1 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy