Casilina News
Attualità

Annullato concorso Cotral per l’assunzione di 100 autisti. Palozzi: “Chiediamo interrogazione”

annullato concorso cotral palozzi

Sul presunte illiceità in merito al bando indetto da Cotral, per l’assunzione degli autisti dei bus, è intervenuto il consigliere regionale del Lazio ed esponente nazionale di Cambiamo con Toti, Adriano Palozzi

La nota del consigliere regionale del Lazio ed esponente nazionale di Cambiamo con Toti, Adriano Palozzi

“Si rimane abbastanza perplessi rispetto ai particolari stampa che stanno emergendo in merito al concorso, indetto dalla Cotral spa, per la ricerca di 100 nuovi autisti da assumere nel proprio organico. Il bando di selezione sarebbe stato annullato dalla azienda regionale a causa di presunte illiceità in merito alle attestazioni e alle dichiarazioni relative alla conoscenza della lingua inglese da parte di alcuni candidati.

Siamo di fronte a una vicenda perlomeno poco chiara, in perfetto stile Cotral, che necessita di chiarezza e trasparenza amministrativa, ma che al contempo fa sorgere alcune domande sull’operato della azienda. Presenterò una interrogazione all’attenzione del presidente Zingaretti, esercitando la funzione di sindacato ispettivo rispetto alle evidenti anomalie espresse da numerosi cittadini.

In particolare, chiediamo al governatore del Lazio e al presidente della Cotral spa, Amalia Colaceci: su quali reali motivazioni si è deciso di annullare il bando di selezione, invece di attingere, scorrendo la graduatoria che si è composta in via provvisoria? Perché tanta inflessibilità quando la conoscenza della lingua inglese non risulterebbe nemmeno tra i requisiti vincolanti del concorso per autisti?.

LEGGI ANCHE – Lazio, 8 ragazzi tornano da Malta e sono positivi al coronavirus

L’annullamento, nei fatti, rischia di ledere i diritti di quei candidati che hanno rispettato regole e procedura del concorso. Da Cotral e Regione Lazio servono risposte chiare e adeguate, a maggior ragione in un momento di forte crisi occupazionale come quello generato dall’emergenza sanitaria”.

Scrivi un Commento

5 + venti =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy