Casilina News
Politica

Elezioni Amministrative 2020, Mario Cacciotti (Centro-Destra): “Mi candido perché amo Colleferro”

Colleferro, Cacciotti: "Mi candidato perché amo Colleferro"

“Ho proposto la mia candidatura perché amo Colleferro, vorrei mettere a disposizione la mia esperienza per la città, che a mio parere vedo al momento ferma”. Mario Cacciotti ne è convinto: vuole ricandidarsi a Sindaco di Colleferro. Una decisione presa diversi mesi fa, quella dell’esponente di Forza Italia, che al momento resta l’unica candidatura effettiva del centro destra.

Vedi l’intervista a Mario Cacciotti (video) 

Secondo Cacciotti Colleferro non ha bisogno di molti punti programmatici. “I punti sono quattro o cinque”, ha spiegato l’ex Sindaco a Casilina News. In questo programma la priorità va alla costruzione di nuove case popolari, seguono poi il contrasto alla disoccupazione giovanile e l’attenzione all’artigianato e al commercio. Altra esigenza per Colleferro, secondo Cacciotti, è la costruzione di un eliporto per l’ospedale.

Ancora nessun accordo nella destra colleferrina

Le sezioni locali di Fratelli d’Italia e Lega non hanno ancora annunciato ufficialmente un candidato Sindaco, né tantomeno hanno parlato di un progetto condiviso per le amministrative. La destra colleferrina sembra quindi in una fase di stallo, segnata da accuse e rivendicazioni.

LEGGI ANCHE – Colleferro, Moffa parla ai cittadini in vista delle elezioni amministrative: “Non c’è rinascita, la realtà dopo il Covid-19 è diversa”

Recentemente infatti in un incontro a Piazza Gobetti Silvano Moffa ha parlato di personalismi, di incapacità politica e di disgregazione del centro-destra facendo direttamente riferimento proprio a Cacciotti e a Giorgio Salvitti, ex vice sindaco ed esponente di Fratelli d’Italia. L’on Moffa – già sindaco di Colleferro per tre mandati e presidente della provincia nei primi anni 2000 – ha definito la scelta di Cacciotti un’autocandidatura, e senza unità del centro destra la compagine di Moffa, Azione popolare, non si presenterà alle elezioni, non sosterrà nessun candidato ma sceglierà la società civile, gli incontri culturali e forse iniziative editoriali.

A pochi mesi dalle elezioni  sembra ancora lontana la possibilità di vedere unita la destra di Colleferro.

Scrivi un Commento

19 − tre =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy