Casilina News
Cronaca

Roma, chiuso un ristorante dalla polizia del commissariato Colombo e dalla Asl Rm2: presenza di feci di topo e alimenti privi di tracciabilità

Roma, chiuso un ristorante dalla polizia del commissariato Colombo e dalla Asl Rm2: presenza di feci di topo e alimenti privi di tracciabilità

Colombo. Servizi straordinari di controllo del territorio da parte della Polizia di Stato, unitamente a personale A.S.L. Roma 2 e Polizia Roma Capitale: chiuso un ristorante.

Le verifiche

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Colombo, diretto da Isea Ambroselli, unitamente al Reparto Prevenzione Crimine Lazio e ad una squadra del Reparto Mobile, ausiliati da personale A.S.L. Roma 2 Servizio Igiene Alimenti Nutrizione e da personale di Polizia Roma Capitale VIII Gruppo Tintoretto, nella serata di mercoledì, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, effettuando verifiche a locali e a persone.

In particolare, gli agenti hanno effettuato un controllo in un ristorante in piazza Antonio Pecile, dove sono state riscontrate irregolarità per la presenza di prodotti alimentari, sia di origine animale che ittici, tenuti in frigoriferi, privi della tracciabilità, dell’etichettatura e della data di confezionamento. Detto materiale è stato posto sotto sequestro in attesa della distruzione e, nei confronti del proprietario del ristorante è stata elevata una sanzione amministrativa di 1500 euro. Inoltre, sono state riscontrate da personale A.S.L. pessime condizioni igienico sanitarie, data la presenza di numerose feci di topo, tanto da proporre provvedimento di chiusura che è stato eseguito poi ieri.

È stato sottoposto a controllo un bar in via dei Magazzini Generali al quale sono state imposte prescrizioni da parte del personale A.S.L.. Inoltre sono effettuati diversi controlli ad avventori in largo Beato Placido Riccardi, dove insistono assembramenti per la presenza di locali per la somministrazione di alimenti e bevande.

LEGGI ANCHE – Roma, aggressioni continue durante e dopo la relazione con l’ex, che si reca al Commissariato Colombo per denunciarlo

Inoltre venivano effettuati controlli antiprostituzione in viale Marconi e in largo Enea Bortolotti. Le persone controllate durante il servizio antiprostituzione e durante i controlli “MOVIDA” sono state 160 di cui 19 straniere, 32 con precedenti di Polizia, 16 le peripatetiche controllate e contravvenzionate e 16 i daspo urbani.

Scrivi un Commento

2 × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy