Casilina News
Attualità

Anagni, esenzione TOSAP e liberalizzazione degli spazi da occupare: tutto quel che c’è da sapere sulle nuove disposizioni della Giunta Natalia

anagni morto professore augusto orestini

La Giunta comunale di Anagni (FR) presieduta dal sindaco Daniele Natalia, su proposta degli assessori al Commercio Floriana Retarvi ed all’Urbanistica Vittorio D’Ercole, ha approvato le nuove disposizioni e modalità straordinarie per la regolamentazione dell’occupazione di suolo pubblico che saranno valide fino al prossimo 31 ottobre 2020.

Anagni, esenzione TOSAP fino al 31 ottobre 2020

Tra le novità importanti ci sono l’esenzione dal pagamento della tassa d’occupazione del suolo pubblico per le attività commerciali di somministrazione di cibi e bevande e per i pubblici esercizi e la liberalizzazione sia delle procedure burocratiche sia degli spazi da poter occupare.

LEGGI ANCHE – Anagni, sospensione del flusso idrico mercoledì 17 giugno 2020: orari e zone interessate

Nel dettaglio è l’Assessore al Commercio Floriana Retarvi a spiegare: «L’emergenza Covid-19 ha messo l’Amministrazione comunale di fronte ad una grande sfida perché la necessità di aiutare le attività commerciali a ripartire s’è fatta impellente. Questo è il motivo politico che ha spinto l’Amministrazione a varare detti provvedimenti: la concessione dell’utilizzo di tutte le aree disponibili al fine di destinarle ad occupazioni con tavolini, sedie e dehors; la deroga temporanea, ove possibile, alle limitazioni di superficie occupabile per un massimo di 70 metri quadrati; l’utilizzo di specifici dissuasori nel centro storico ad opera del Comando di Polizia Locale per limitare la circolazione cosicché le occupazioni di suolo pubblico possano avvenire in tutta sicurezza; la sospensione del pagamento della tassa d’occupazione di suolo pubblico (TOSAP) fino al 31 ottobre 2020 fatte salve ulteriori forme d’agevolazione e sostegno alle attività commerciali che l’Amministrazione voglia mettere in campo per il prossimo futuro».

Il sindaco Daniele Natalia, associandosi alle parole dell’assessore Retarvi, dichiara: «Stiamo lavorando per la ripartenza economica della città. Con l’estate alle porte la liberalizzazione e la sburocratizzazione del settore commerciale non erano provvedimenti rimandabili. Oggi dare sostegno ai commercianti e favorire il rilancio economico non sono slogan e parole vuote ma azioni di valenza politica concreta come questa delibera di Giunta ed i nuovi orari della ZTL dimostrano. La nostra Amministrazione lavora per la città e, dopo aver gestito l’emergenza, è tempo di sostenere la ripartenza con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione. I commercianti non verranno lasciati soli perché sono loro a dare vitalità alla nostra città».

FOTO DI REPERTORIO