Casilina News
Cronaca

Shock al Pronto Soccorso del San Camillo: 44enne rompe una porta a vetri e aggredisce la guardia giurata

roma pronto soccorso san camillo

Shock al Pronto Soccorso del San Camillo di Roma. Secondo quanto viene appreso, un uomo di 44 anni, in forte stato di alterazione, avrebbe cominciato a dare in escandescenza prendendo prima a calci e pugni una porta a vetri, spaccandola definitivamente con un estintore e provocandosi vistose ferite alle mani.

Attimi di paura al San Camillo di Roma

Gesti autolesionisti. Sarebbe successo nelle prime ore della mattina di oggi, venerdì 5 giugno 2020, presso il Pronto Soccorso del San Camillo di Roma. Secondo quanto viene riportato da alcune informazioni, sembrerebbe che un uomo di 44 anni, arrivato con l’ambulanza in probabile stato di alterazione, avrebbe cominciato a provocarsi dell’autolesionismo.

Secondo quanto trapela, prima avrebbe cominciato a prendere a calci e pugni una porta a vetri poi, successivamente, con l’ausilio di un estintore, avrebbe definitivamente rotto la vetrata provocandosi delle vistose ferite alle mani.

Avvertito il vigilante, quest’ultimo avrebbe intimato l’uomo a fermarsi ma, in preda ad una probabile crisi, il 44enne avrebbe aggredito il vigilante cercando di rubargli la pistola. La guardia però, sarebbe riuscita a divincolarsi e, uscita all’esterno, avrebbe sparato un colpo in aria.

LEGGI ANCHE – App Immuni online, ma ancora nel mirino dei truffatori telematici: non pagate alcun riscatto

L’arrivo delle Forze dell’Ordine

Sul posto sarebbero subito intervenuti i militari. L’uomo, alla vista delle Forze dell’Ordine, si sarebbe scagliato anche contro di loro provocando delle ferite a qualche agente. Fortunatamente, poco dopo, l’uomo sarebbe stato bloccato e portato in caserma.

Scrivi un Commento

diciannove − cinque =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy