Casilina News
Cronaca

Pomezia, arrestato proprietario di un ristorante cinese: nascondeva 180 dosi di droga

anagni auto rubata parcheggio ferentino

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pomezia, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel centro cittadino, hanno arrestato un 29enne, titolare di un ristorante cinese in via Varrone, incensurato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Ecco cosa è successo

Nel corso del servizio, l’uomo è stato notato mentre effettuava uno “strano” scambio con un suo coetaneo. I Carabinieri si sono subito insospettiti ed hanno deciso di fermarli per un controllo.

Durante le perquisizioni, infatti, i militari hanno rinvenuto in possesso dell’acquirente tre involucri di cocaina, per un peso complessivo di gr. 1,2. Nell’auto del pusher, nascoste in un contenitore per caramelle occultato sotto al sedile, i Carabinieri hanno recuperato altre 11 dosi della stessa sostanza.

Da qui è scattata la perquisizione presso l’abitazione in uso al 29enne dove, i militari hanno rinvenuto e sequestrato altre 162 dosi di cocaina, materiale per il confezionamento  delle dosi e la somma contante di 985,00 euro, ritenuta il provento dell’attività illecita.

LEGGI ANCHE – Pomezia, il 28 maggio partono i test sierologici a campione sulla popolazione della Regione Lazio: il Distretto Asl è stato attivato anche per i cittadini di Ardea

L’uomo è stato accompagnato in caserma e poi trasferito presso la casa circondariale di Velletri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Scrivi un Commento

3 + tre =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy