Casilina News
Salute e benessere

Richiamato un lotto della zuppa di legumi e cereali Zerbinati per sospetta presenza di botulino

Richiamato un lotto della zuppa di legumi e cereali Zerbinati per sospetta presenza di botulino

Il Ministero della Salute ha diffuso il richiamo di un lotto di zuppa con legumi e cereali Zerbinati, per la sospetta presenza di botulino.

LEGGI ANCHE: Reddito di Emergenza: da oggi le domande dal sito internet dell’INPS

Nello specifico il prodotto interessato è distribuito in monoporzioni da 310 grammi, con il numero di lotto 20-113 e la data di scadenza 01/06/2020.La zuppa richiamata è stata prodotta da Zerbinati nello stabilimento di via Salmazza 7 a Borgo San Martino, in provincia di Alessandria. Il richiamo è legato a quelli delle zuppe a marchio Esselunga e Consilia con lo stesso numero di lotto, prodotte sempre da Zerbinati.

In tutti i casi, evidenzia. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, il motivo del richiamo era la sospetta presenza di botulino. Per precauzione, si raccomanda di non consumare la zuppa con il numero di lotto richiamato e restituirla al punto vendita d’acquisto.

Si ricorda che l’autorità, in questo caso il Ministero della Sanità, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti.

Scrivi un Commento

tredici − 8 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy