Casilina News
Cronaca

Casalotti, armato di pistola giocattolo e con volto coperto da mascherina rapina un ufficio postale

Casalotti armato pistola giocattolo rapina ufficio postale

E’ accaduto ieri sera intorno alle 18.20. Un romano di 43 anni, armato di pistola, risultata poi essere una replica, con volto travisato dal cappuccio della felpa, un paio di occhiali scuri e con mascherina sanitaria, dopo essersi introdotto all’interno dell’ufficio postale di via di Santa Seconda, in zona Casalotti, ha minacciato i dipendenti facendosi consegnare il contenuto delle casse, circa 500 euro.

Allertati da alcuni passanti, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Aurelio, diretto da Alessandro Gullo, al momento intenti ad effettuare un posto di controllo, si sono immediatamente diretti sul posto.

Il rapinatore che nel frattempo era già salito a bordo di un’autovettura, parcheggiata poco distante,  quando li ha visti ha cercato con una manovra repentina di fuggire, salendo su un marciapiede, ma è andato a sbattere contro un’autovettura ed è stato bloccato.

Leggi anche – A Casalotti prosegue la cooperazione tra agenti e commercianti per aiutare le famiglie in difficoltà

Sul posto, in ausilio alla pattuglia, sono intervenute anche altre volanti e lo stesso dirigente del commissariato. Durante la perquisizione, nella tasca dei pantaloni sono stati rinvenuti 1465 euro in banconote di vario taglio, probabile provento di altra attività illecita.

Nella tasca della felpa, invece, è stato sequestrato un taglierino di colore giallo e all’interno del veicolo, nascosta dietro il sedile del passeggero, una pistola giocattolo priva di tappo rosso. Accompagnato negli uffici di polizia, il  43enne, è stato arrestato per rapina aggravata.

Foto in copertina

Scrivi un Commento

3 × cinque =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy