Casilina News
Cronaca

Controlli tra Acilia e Ostia: cinque persone arrestate in 24 ore

Infernetto, Ostia Antica e Acilia, catturato un evaso dai domiciliari e arrestati 4 giovani pusher, tra cui una giovanissima incensurata

5 persone arrestate nelle ultime 24 ore, è il bilancio delle attività di controllo del territorio dei Carabinieri del Gruppo di Ostia.

Cosa è successo

Nello specifico, i militari, nel corso di un servizio di pattuglia, hanno notato la presenza in strada di un 44enne, noto pregiudicato del posto, che si sarebbe dovuto trovare agli arresti domiciliari. L’uomo, con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato immediatamente bloccato dai Carabinieri e, accertato che si era allontanato dalla propria abitazione senza autorizzazione, lo hanno arrestato per evasione.

Nella notte, invece, i Carabinieri della Stazione di Acilia hanno fatto scattare una perquisizione nell’abitazione di un insospettabile impiegato 36enne. Nel corso delle attività, i militari hanno rinvenuto, nascoste in un locale adibito a palestra, oltre 100 fiale di Nandrolone, una nota sostanza dopante di cui è vietato il commercio. L’uomo, in attesa delle ulteriori decisioni dell’Autorità Giudiziaria, è stato posto agli arresti domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La sostanza dopante è stata sequestrata.

Gli stessi Carabinieri della Stazione di Acilia, poco prima, avevano arrestato – su disposizione del Tribunale di Roma – una donna romana di 79 anni, condannata in via definitiva ad 1 anno di reclusione per una truffa assicurativa nell’ambito della quale si era anche autoinflitta alcune mutilazioni. La donna è stata posta agli arresti domiciliari.

LEGGI ANCHE – Ostia, Rapisarda (cdq associazione cittadini per parco Pallotta): “nessuno ha raccolto gli sfalci all’interno del parco e la sua area cani: rimane il pericolo forasacchi”

Un altro provvedimento emesso dal Tribunale di Roma è stato notificato dai Carabinieri di Ostia a 2 romani di 40 anni, già condannati per reati inerenti gli stupefacenti. Dovranno scontare, agli arresti domiciliari, una pena complessiva residua di quasi 3 anni di reclusione.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

venti − dieci =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy