Casilina News
Attualità

Coronavirus, arriva Jobincountry per cercare lavoro in campagna e risollevare l’agricoltura

Lazio, tagliati del 40% gli aiuti alle aziende agricole: "Decisione incomprensibile e dannosa"

Apre il portale Jobincountry per arruolare braccianti nel lavoro sui campi. Coldiretti, in attesa che dal Governo e dal Parlamento arrivi una radicale revisione e semplificazione dei voucher necessari per riavviare il lavoro agricolo, dà vita alla piattaforma di intermediazione della manodopera agricola.

Di cosa si tratta

Il nuovo sportello online ha come obiettivo quello di mettere in contatto la domanda e l’offerta di lavoro in campagna, per combattere le difficoltà e sostenere l’occupazione del comparto agricolo. Il progetto è rivolto a tutti e consente a studenti, cassaintegrati e pensionati lo svolgimento dei lavori nelle campagne dove mancano i braccianti stranieri anche per effetto delle misure cautelative adottate a seguito dell’emergenza coronavirus.

LEGGI ANCHE – Coronavirus. Spallanzani, bollettino medico di oggi 14 maggio 2020: 62 pazienti positivi al Covid-19 e 49 sottoposti a indagini

“Di fronte alle incertezze e ai pesanti ritardi che rischiano di compromettere le campagne di raccolta e le forniture alimentari della popolazione siamo stati costretti ad assumere direttamente l’iniziativa” ha sostenuto il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nell’evidenziare “la necessità di introdurre al più presto i voucher semplificati in agricoltura limitatamente a determinate categorie e al periodo dell’emergenza, senza dimenticare la ricerca di accordi con le Ambasciate per favorire l’arrivo di lavoratori stranieri che nel tempo hanno acquisito spesso esperienze e professionalità alle quali ora è molto difficile rinunciare”.

Scrivi un Commento

5 × uno =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy