Casilina News
Cronaca

Roma, tentato suicidio di un giovane in zona Serpentara: pericolo sventato dall’intervento immediato della Polizia

roma serpentara tentativo suicidio ragazzo

Roma, 23enne tenta di lanciarsi nel vuoto dalla finestra di un 5° piano: salvato dagli agenti della Polizia di Stato.

I fatti

E’ la sera di venerdì 8 maggio scorso quando la sala operativa della Questura segnala via radio un tentativo di suicidio da parte di un giovane che minacciava di gettarsi dalla finestra del 5° piano di un appartamento in zona Serpentara.

LEGGI ANCHE – Roma, Serpentara intona l’Inno di Mameli per esorcizzare la paura da coronavirus (VIDEO)

Immediatamente gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, al momento in transito per servizio su via Salaria, vista l’urgenza deviano dal loro itinerario per portarsi sul posto segnalato e, una volta raggiunta l’abitazione, trovano il padre del ragazzo, in stato di agitazione, che gli indica la stanza dove il figlio si era isolato minacciando di gettarsi nel vuoto. I poliziotti sono quindi entrati nella stanza ed hanno trovato il 23enne, in evidente stato di alterazione psichica, in piedi davanti la finestra aperta nell’atto di scavalcarla mentre manifestava espressamente la volontà di farla finita. Gli agenti a questo punto hanno cercato di instaurare un dialogo con il ragazzo per farlo desistere dal suo intento suicida e sono riusciti a distrarlo sino all’arrivo del personale medico che avevano precedentemente richiesto. All’arrivo del 118, dopo una lunga opera di convincimento, i poliziotti sono riusciti a convincere il ragazzo a salire sull’ambulanza ma lo stesso ha posto, come unica condizione, che un agente lo accompagnasse sino all’ospedale. Così è stato e, arrivati in ospedale, gli sono state prestate le cure del caso.

FOTO DI REPERTORIO

Scrivi un Commento

due × 4 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy