Casilina News
Attualità

Polemica (e poi riappacificazione) tra la trasmissione de La7 Propaganda Live e l’ex attivista M5S Barillari

Polemica (e poi riappacificazione) tra la trasmissione de La7 Propaganda Live e l'ex attivista M5S Barillari

Durante la consueta puntata del venerdì sera di Propaganda Live, è andato in scena un siparietto in cui il programma di satira politica di La7 ha bonariamente ironizzato sull’ex attivista e militante del Movimento 5 Stelle, Davide Barillari. L’attuale Consigliere della Regione Lazio non ha inizialmente preso bene quanto successo, per poi riappacificarsi con il programma. Ricapitoliamo la vicenda.

I fatti

Durante il programma, il vignettista Makkox ha mostrato il profilo twitter di Barillari. Quest’ultimo ha inizialmente scritto un tweet in cui diceva che non sarebbe stato facile espellerlo dai 5 Stelle. Sebbene l’arco temporale non sia stato immediato, il consigliere della Regione Lazio ha poi espresso il proprio rammarico per l’espulsione ricevuta in seguito dal Movimento.

Detto ciò, ha eliminato ogni riferimento che c’era nel suo profilo Twitter ai 5 Stelle. Quando Makkox ha notato cosa stava succedendo, ha notato un dettaglio di non poco conto: il nickname è rimasto legato al Movimento pentastellato. Questo perché non sembra sia possibile modificarlo sulla piattaforma social. Rifarne uno da capo e cancellare l’attuale, avrebbe comportato più di qualche difficoltà a riconquistare nuovi seguaci. A questo punto è stato creato ad hoc dalla trasmissione un profilo (palesemente) fake del consigliere e ovviamente dalla redazione si sono subito “autodenunciati”. Lo scopo era ottenere più follower e tra il serio e il faceto magari consegnare la password a Barillari, in modo da sostituirlo con l’attuale profilo e così rimuovere per sempre ogni riferimento al M5S. Il programma che parla spesso di politica in maniera ironica e irriverente ha fatto satira e il nuovo profilo tweet fake è per ora fermo, ma continua ad accumulare follower.

Tuttavia, dopo che il programma è andato in onda, il consigliere ha scritto un tweet polemico:

Il tweet polemico di Barillari

ATTENZIONE #Fakenews
#PropagandaLive #La7 ha creato un mio profilo FALSO (
@BforBarillari
) per delegittimarmi. Questi sono i mezzi che usano per confondere i cittadini ma anche per censurare e ridicolizzare chi sta raccontando la verità su 5g, vaccini e sugli impicci di Zingaretti.

Prima la polemica, poi pace fatta

Probabilmente, il tweet è stato fatto poiché non ha visto la trasmissione e la vicenda gli era stata riportata, non proprio correttamente. Poco dopo arriva infatti il commento di Makkox (che ottiene l’endorsement, tramite retweet, del consigliere):

Il tweet di Makkox

Se qualcuno si confonde tra quell’account manifestamente satirico/umoristico e il tuo (riferito a Barillari N.D.R.), hai un problema vero, non la satira bonacciona nostra 🙂

Poco dopo arriva il tweet che chiude la vicenda in cui Barillari ringrazia Makkox per avergli spiegato la vicenda.

La riappacificazione

Ti ringrazio sinceramente per la satira, che per me e’ un diritto costituzionale necessaria a delegittimare e ridicolizzare il potere. Mi auguro che abbiate capito che sto portando avanti battaglie delicate e pericolose che nessun altro ha il coraggio di fare,e ho pagato x questo.

Dopo questo scambio di commenti, arriva il tweet che chiude la vicenda:

Chiarito con Propaganda Live. Un grazie a Makkox.

Scrivi un Commento

1 × 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy