Casilina News
Attualità

Coronavirus, Nomentana Hospital: ecco com’è la situazione

anzio positivi covid19

Sulla sicurezza del Nomentana Hospital, dove alcuni giorni fa sono stati ricoverati circa 50 anziani provenienti dalla casa di riposo di Nerola, al fine di sottrarli ad una situazione di pericolo ormai difficilmente gestibile, la Direzione Generale della Asl Roma 5, comunica che sin da subito ha inviato i propri tecnici per progettare – insieme con i tecnici della struttura – i corretti percorsi per la gestione in sicurezza dei pazienti e degli operatori.

Ecco tutti gli aggiornamenti dal Nomentana Hospital

La Direzione Sanitaria del Nomentana ha rassicurato, sin dalla mattina successiva al trasferimento dei pazienti, in ordine alla tempestiva adozione  di efficaci misure di contenimento e gestione del rischio infettivo, già da inizio emergenza.

Il personale del Dipartimento di Prevenzione della Asl, prontamente intervenuto,  ha impartito  importanti raccomandazioni  alla struttura.

Le attività di verifica sono proseguite, su disposizione della Direzione della Asl, con cadenza giornaliera.

In particolare nella giornata di sabato e di domenica, le visite dei tecnici e degli esperti  della Asl si sono succedute per affinare i percorsi già delineati nelle visite dei due giorni precedenti.

I progetti sono stati discussi nel pomeriggio di domenica dal Direttore Generale, Giorgio Santonocito accompagnato dai tecnici della Asl con gli esperti dello Spallanzani che l’Assessorato ha messo a disposizione per la verifica dei percorsi e delle tecniche di isolamento adottate dal Nomentana Hospital.

LEGGI ANCHE – Nomentano, in giro senza motivo a bordo di un’auto: trovati con pistola, coltello e una patente contraffatta

Dette verifiche proseguiranno, da parte degli esperti dello Spallanzani, sulla base della documentazione richiesta alla Struttura e che la Direzione del Nomentana Hospital sta fornendo.

Le raccomandazioni della Asl e le altre dello Spallanzani vengono implementate dal Nomentana Hospital sotto la supervisione della Asl in un continuo percorso di miglioramento iniziato già il giorno dopo l’emergenza.

Al fine di supportare la struttura la Asl ha anche messo a disposizione, sin da inizio emergenza, alcune unità di personale infermieristico formato ed equipaggiato, oltre che diversi DPI.

Nel pomeriggio di domenica é stata svolta una attività di formazione all’emergenza infettiva in favore del personale del Nomentana Hospital.

Parallelamente continua la somministrazione di tamponi agli ospiti ed al personale che si ritiene sia stato  più esposto, per verificare eventuali contaminazioni.

Una attività massiccia messa in campo dall’instancabile personale medico, infermieristico e tecnico della Asl che si sta prodigando oltre ogni immaginazione per arginare questa tremenda ondata, fuori e dentro i nostri ospedali: in particolare in questo caso stiamo facendo di tutto per assistere gli anziani di Nerola ricoverati presso il Nomentana Hospital che, se pur positivi ai test Covid, non sono, malati ricoverati, ma solo ospiti della nuova struttura. Quelli di loro che presentano sintomi, sono stati infatti tempestivamente trasferiti in altri Ospedali della Rete.” Ha aggiunto il Direttore Generale Santonocito.

Scrivi un Commento

due × due =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy