Casilina News
Cronaca

Torre Angela. Telefona al 118 dicendo di volersi tagliare le vene, ma l’uomo stava bene e aveva segnalato più volte false situazioni

Roma. Torre Angela, tenta di far saltare la palazzina per vendicarsi dei vicini: nottata di "fuoco" nel quartiere

Torre Angela. Telefona al 118 dicendo: “mi taglio le vene”. 36enne romano denunciato dalla Polizia di Stato per procurato allarme.

Ha telefonato al 118 dicendo di volersi tagliare le vene

Sul posto, nel quartiere di Torre Angela, sono immediatamente arrivati gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Casilino Nuovo, diretto da Michele Peloso unitamente a quelli del Reparto Volanti, diretto da Giuseppe Sangiovanni. Oltre a loro, però, sono intervenuti anche i sanitari a bordo di autoambulanza e i Vigili del Fuoco per poter accedere all’interno dell’appartamento.

Dopo qualche minuto, l’uomo ha aperto la porta e i poliziotti hanno riscontrato che il 36enne romano, con vari precedenti di polizia, era in perfette condizioni di salute.

LEGGI ANCHE – Torre Angela, circolo privato in attività: denuncia e pesante sanzione per la titolare

I successivi accertamenti hanno permesso di riscontrare che già in altre occasioni quest’ultimo aveva segnalato falsamente situazioni poi rivelatesi inesistenti. Denunciato, dovrà rispondere del reato di procurato allarme.

Scrivi un Commento

15 − 11 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy