Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Roma, intercettato traffico internazionale di stupefacenti via mare

Sequestrato un ingente quantitativo di sostanza stupefacente, oltre tre tonnellate di haschish, che viaggiava a bordo di un’imbarcazione a vela, fatta ormeggiare al porto di Civitavecchia. Sono stati tratti in arresto i due cittadini polacchi che erano a bordo, accusati di traffico internazionale di stupefacenti. Nel blitz hanno operato congiuntamente militari del comando provinciale della Guardia di finanza di Roma e del reparto operativo aeronavale di Civitavecchia. 'intervento a bordo è stato effettuato a largo delle coste laziali. Impiegate motovedette veloci della Stazione Navale di Civitavecchia ed un elicottero della Sezione Aerea di Pratica di Mare. Tale controllo ha permesso di rinvenire il carico di droga occultato in numerosi sacchi di juta dal peso di circa 30 kg l’uno, per un totale di oltre 3,3 tonnellate di hashish, deposti sottocoperta nelle cabine dell'imbarcazione.

Sequestrato un ingente quantitativo di sostanza stupefacente, oltre tre tonnellate di hashish, che viaggiava a bordo di un’imbarcazione a vela, fatta ormeggiare al porto di Civitavecchia. Sono stati tratti in arresto i due cittadini polacchi che erano a bordo, accusati di traffico internazionale di stupefacenti.

Nel blitz hanno operato congiuntamente militari del comando provinciale della Guardia di finanza di Roma e del reparto operativo aeronavale di Civitavecchia.

Nei giorni scorsi, un aereo del Gruppo Esplorazione Aeromarittima del Corpo di Pratica di Mare e le unità della Stazione Navale di Civitavecchia hanno individuato un natante battente bandiera polacca che, mantenendo una rotta anomala, destava il sospetto di possibili traffici illeciti. Conseguente la decisione di avviare un’attività di “ombreggiamento”  per monitorare l’imbarcazione polacca. L’intervento a bordo è stato effettuato a largo delle coste laziali. Impiegate motovedette veloci della Stazione Navale di Civitavecchia ed un elicottero della Sezione Aerea di Pratica di Mare.

Tale controllo ha permesso di rinvenire il carico di droga occultato in numerosi sacchi di juta dal peso di circa 30 kg l’uno, per un totale di oltre 3,3 tonnellate di hashish, deposti sottocoperta nelle cabine dell’imbarcazione.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, proseguono per ricostruire la filiera delle organizzazioni criminali, interessate al traffico internazionale di stupefacenti, che hanno commissionato il carico e di quelle che hanno pianificato ed organizzato l’ingente traffico di narcotico.

Scrivi un Commento

sette − 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy