Casilina News
Calcio a cinque

S.S Lazio c5, Pedotti il primo tassello: “Questa maglia è un orgoglio”

S.S Lazio c5

È l’ex capitano del Kaos il primo acquisto della nuova stagione biancoceleste. Un rinforzo di primissimo piano che si presenta a Roma con grandissima voglia di fare.

PEDOTTI. Nato a Sananduva (nello stato del Rio Grande Do Sul, Brasile) il 9 giugno del 1982, Giovani Beltrame Pedotti è il primo grande rinforzo di casa Lazio per ciò che riguarda la stagione sportiva 2016/2017. Un giocatore di sicuro affidamento: arrivato in Italia con il Bisceglie e poi divenuto pilastro del Kaos nelle scorse tre stagione – dopo essere passato anche per San Martino di Lupari – Pedotti ha scelto di sposare la nuova causa laziale.

Ho vissuto gli ultimi tre anni a Ferrara, ma ormai quello è un capitolo chiuso. Adesso voglio solo parlare della Lazio: è questo il mio presente”. Un presente che partirà il 22 agosto con l’inizio della preparazione estiva: “Già il nome Lazio di per sé fa impressione per quanto sia importante. Vestire questa maglia è un motivo di orgoglio per qualsiasi giocatore”.

Pedotti, pallino di Mannino, ricoprirà un ruolo centrale nel nuovo scacchiere romano: “Con il mister avevo già parlato qualche anno fa e mi aveva espresso il suo interesse nei miei confronti. Anche per questo ho scelto la Lazio. Lo scorso anno furono capaci di venire a vincere al PalaHiltonPharma e rimasi incredibilmente impressionato dalla grinta messa in campo da tutta la squadra, un gruppo che combatteva e lottava dall’inizio alla fine. Già in questi giorni mi ha fatto capire quanto ci sarà da sudare da agosto in poi”.

Lotta e grinta che non sono mai mancate a Pedotti, anzi, probabilmente sono le sue caratteristiche migliori, abbinate ad uno spiccato senso del gol per un giocatore che è tutto tranne che un pivot. “Non penso agli obiettivi, punterò a dare il mio massimo dentro al campo, per riuscire a toglierci belle soddisfazioni: sarà il campo a parlare ed a decretare il nostro destino, che spero sia più in alto possibile”.

Anche a livello logistico, per Pedotti il passo da Bisceglie, San Martino, Ferrara, a Roma sarà importante: “Spero di abituarmi ad una città così grande il prima possibile, ma sono molto contento di vivere qui. E poi, come dice il mio amico Schininà, Roma Caput Mundi” sorride il brasiliano che conclude con i ringraziamenti. “Ovviamente alla mia famiglia, a Daniele Chilelli che mi ha dato questa chance e infine, alla Penta Sport Consulting che mi ha dato tutto il sostegno possibile in questa scelta”.

S.S. Lazio Calcio a 5 – Ufficio Stampa

Scrivi un Commento

due − due =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy