Casilina News
Attualità

L’indotto del calcio: le magliette più vendute al mondo

Nel calcio moderno il rapporto tra business e sport è strettamente connesso; sempre più investitori e società multimiliardarie fanno parte del mondo del pallone, portando l’intero settore ad un livello quasi del tutto sconosciuto prima.

Il brand della società quindi ha assunto valore assoluto nel mercato e gli introiti derivanti dall’indotto sono fondamentali affinché le squadre siano sempre più competitive. Gli stadi vengono ampliati, offrendo servizi sempre migliori (ristoranti, zone shopping, musei etc), vengono ideati eventi ad hoc per accrescere la reputazione della società, oltre che vere e proprie tournée per conquistare un maggior numero di fan in tutto il mondo.

Partendo proprio da qua possiamo facilmente capire come il merch ricopra un ruolo fondamentale, essendo facilmente acquistabile in ogni parte del mondo, anche online. Se prima infatti la maglietta della squadra del cuore era un cimelio da tifoso, da indossare allo stadio, adesso è un oggetto di culto per gli appassionati di tutto il globo, grazie anche a campioni del nostro tempo come CR7, Messi o Neymar.

Quali sono i calciatori più gettonati?

È quasi del tutto scontato dire che le t-shirt più ambite in tutto il mondo sono quelle dei fenomeni Messi e Cristiano Ronaldo, capaci di monopolizzare il titolo di miglior calciatore del mondo negli ultimi dieci anni, diventando veri e propri ambasciatori del calcio nel globo.

Tuttavia nel 2019 al secondo posto tra le magliette più vendute c’è la numero 6 del Manchester United, indossata da Paul Pogba. Il vincitore della Champions, Momo Salah si piazza al quarto posto, seguito dal duo del PSG Neymar/Mappe.

La Juventus ed il boom della numero 7

L’acquisto di Cristiano Ronaldo da parte dei vertici juventini è stato, sotto moltissimi punti di vista, una vittoria per i bianconeri. Da quando il campione portoghese si è trasferito a Torino, le vendite della t-shirt con il numero 7 sono impennate; emblematico il fatto che fino a due anni fa la Juve non occupava neanche la top ten delle maglie più vendute e adesso è stabile al sesto posto.

Il blasone del club è più importante dell’andamento stagionale

Ai primi tre posti nella classifica delle magliette più vendute si piazzano quelle disegnate da Adidas per Bayern Monaco (terzo posto), Real Madrid (secondo) e Manchester United. Anche se i Red Devils non stanno vivendo le loro migliori stagioni negli ultimi anni, il blasone del club è riconosciuto in tutto il mondo, con milioni di fans anche in Asia, Stati Uniti ed Europa. Inoltre il dualismo tra le squadre di Manchester fa sì che i supporters United tendano a trasformare l’Old Trafford in una bolgia rossa, con decine di migliaia di t-shirt presenti sugli spalti.

Il Barcellona di Messi è subito fuori dal podio, anche se è la società con un miglior contratto con il proprio sponsor tecnico (Nike); proprio Nike fornirà le divise di gioco ufficiali del Liverpool, al momento al quinto posto nelle vendite, prendendo il posto di New Balance. Nella top ten, secondo questo link anche altre due squadre di Premier, Chelsea e City,

Scrivi un Commento

3 × 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy