Casilina News
Cronaca

Porte di Roma, ruba oggetto di poco valore e tenta di reagire ai Carabinieri

Porte di Roma, ruba oggetto di poco valore e tenta di reagire ai Carabinieri

È successo nel centro commerciale Porte di Roma, un 36 enne italiano è entrato in un negozio di elettronica, ha asportato il nastro trasparente, con annesso codice a barre, identificativo dell’oggetto, impossessandosi di un piccolo assistente vocale Google Chromecast, dal valore di circa 40 euro.

LEGGI ANCHE: Roma, “Memoria genera Futuro”: oltre 170 eventi per il Giorno della Memoria

Stava tentando di dileguarsi così, con l’oggetto rubato, nella tasca della giacca, quando il personale in servizio presso il negozio, lo ha notato, informando immediatamente le guardie giurate e la Polizia di Stato, che è sopraggiunta immediatamente , ritrovandosi P.T., per niente collaborativo.

Uno degli addetti alla vigilanza, infatti, è caduto a seguito della spinta ricevuta dall’uomo nel tentativo di fuggire dalla porta antipanico che dava all’esterno.

Il ladro ha dichiarato, fingendo, di essere anch’egli una guardia giurata e nell’atto di estrarre qualcosa dalla cintola, è stato contenuto immediatamente dagli  agenti del commissariato Fidene che  lo hanno arrestato per la rapina commessa.

Scrivi un Commento

9 − due =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy