Casilina News
Calcio

Real Valle Martella, segni di ripresa col Gallicano ma serve una vittoria: le parole del portiere Mattogno

Real Valle Martella Gallicano Mattogno

Il 2020 non sembra portar bene al Real Valle Martella che ha improvvisamente fermato la sua corsa perdendo le tre gare ufficiali del nuovo anno. Ma nell’ultimo turno sul campo del Gallicano la squadra di mister Andrea Abate ha dato segnali di risveglio, pur cedendo di misura (0-1): “Ci siamo presentati a questo appuntamento con diverse assenze – sottolinea il portiere classe 1993 Damiano Mattogno – Purtroppo quando si gioca di sabato abbiamo delle difficoltà per motivi lavorativi e a Gallicano mancavano anche alcuni ragazzi infortunati come Fulghieri e Cenci.

Segnali di ripresa

Siamo andati sotto dopo un quarto d’ora e successivamente abbiamo provato a reagire, ma siamo stati poco incisivi in fase offensiva: abbiamo segnato un solo gol nelle ultime tre partite e bisogna tornare ai livelli che avevamo prima della sosta”. Nonostante il Real Valle Martella non abbia conquistato punti nel 2020, la posizione di classifica non è peggiorata così tanto: “Siamo a otto punti dalla vetta e a quattro dal secondo posto, dunque con un intero girone di ritorno da giocare tutto è ancora possibile.

Noi crediamo ancora di poter essere tra le protagoniste”. Anche perché la società è sempre rimasta vicina ai ragazzi: “Il club è presente, il presidente Daniele Imola ha ambizioni importanti e non ha fatto mai nulla per nasconderlo”. L’estremo difensore (ex Città di Valmontone) è al suo primo anno con la maglia del Real Valle Martella: “Sono arrivato qui perché ci sono due miei grandi amici, vale a dire Cilia e Salvati. Volevamo giocare insieme e così loro mi hanno convinto ad entrare a far parte di questo gruppo in cui mi trovo molto bene”.

LEGGI ANCHE – Zagarolo, inaugurata la chiesa di Valle Martella

Nel prossimo turno il Real Valle Martella giocherà sul campo del Città di Monteporzio penultimo che proprio domenica tornerà a giocare tra le mura amiche dopo un periodo di “esilio” a Casilina: “All’andata vincemmo in maniera netta, ma ogni partita è diversa e noi non siamo in un buon momento. Domenica, comunque, scenderemo in campo con un solo risultato in testa” chiosa Mattogno.

Scrivi un Commento

due + otto =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy