In primo piano Concorsi Miur 2018: Assunzioni per 258 Funzionari e Dirigenti. 12 posti nel Lazio

Pubblicato il 16 febbraio 2016 | da Francesco Crudo

0

Colleferro, è polemica per i bandi di concorso pubblici

Condividi

Il Comune di Colleferro ha recentemente pubblicato alcuni bandi di concorso pubblici sul proprio sito. Tuttavia, è nata una polemica dopo che alcuni cittadini hanno rilevato delle incongruenze.

Sotto la sezione Avvisi, sono stati pubblicati diversi comunicati in cui si ricercavano figure per ricoprire mansioni quali ausiliare del traffico, operaio generico, falegname, autista per pulmino scolastico, ecc. Per ognuno dei suddetti, i requisiti indispensabili sono l’aver svolto la mansione per un periodo non inferiore ai tre mesi. Si tratta di una selezione più che giustificata per lavori tecnici, quali possono essere ad esempio quello di falegname o elettricista.

Avviso pubblico ASSC

Avviso pubblico dei bandi per il conferimento di incarichi di sostituzioni

Tuttavia, è meno comprensibile come un ausiliare del traffico possa disporre di tale esperienza poiché inattuabile in ambito privato. L’unico modo è aver già svolto in precedenza la mansione, creando così disparità di accesso tra chi in passato ha svolto questo lavoro pubblico e chi no. Essendo un impiego senza dubbio meno tecnico e che richiede meno briefing rispetto ad altri, la vicenda ha fatto storcere il naso a più di qualcuno. A trarne vantaggio sono soltanto le persone che hanno svolto questo tipo di lavoro. Non si crea nuova occupazione, ma si favorisce il riciclo di chi ha già ricoperto il ruolo, entrato, talvolta, non certo per meriti propri.

Non è solo questa la polemica insorta nei bandi di concorso pubblicati sul sito del Comune di Colleferro. Risulta incomprensibile come chi abbia qualifiche superiori alla laurea specialistica (quali ad esempio Master di I e II livello) sia svantaggiato poiché non considerate. Inoltre, non conta aver preso buoni voti durante la laurea triennale o/e specialistica, mentre risulta fondamentale avere una valutazione alta presa alle scuole medie. Paradossalmente, ottiene un punteggio maggiore chi ha solo la licenza media con voto Ottimo e minor punteggio chi ha due lauree prese con il massimo dei voti, ma ha terminato le medie con Sufficiente. Si potrebbe obiettare affermando che non è una mansione in cui serve una grande preparazione. Ma si parla sempre di un lavoro nel settore pubblico, a tempo indeterminato, in un periodo in cui di impiego ce ne è poco. A prescindere, proprio perché si entra per concorso lo scopo dovrebbe essere quello di privilegiare i migliori.

Infine, i titoli di preferenza assegnati ai più svantaggiati. Le figurate tutelate sono più che giustificate. Ma nella lista mancano i disoccupati di lungo corso. Ricordiamo che la possibilità di partecipare ai bandi di concorso pubblici è terminata oggi, martedì 16 febbraio, e che l’assunzione è part-time a tempo determinato, con possibilità di trasformazione a indeterminato.

Dal Comune hanno rigettato le accuse affermando che a occuparsi del bando è L’ASSC (Azienda Speciale per i Comuni), che ha sede in via Giotto.

Sede ASSC Colleferro, via Giotto

Sede ASSC Colleferro, via Giotto

Voi cosa ne pensate di questo e degli altri bandi?


Condividi

Tags: , , ,


Notizie sull 'autore

Giornalista, web content editor, ufficio stampa, HR specialist ed esperto di orientamento e comunicazione. Appassionato di tutto ciò che fa parte dell'industria culturale, e non solo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 10 =

Torna su ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi