Casilina News
Attualità

Colleferro, resoconto superamenti PM10 negli anni 2006-2019

Covid-19 Colleferro risposte domande decreto Io Resto a Casa

In merito alla decrescita dei superamenti del PM10 per il Comune di Colleferro è intervenuto il Sindaco, Pierluigi Sanna, e l’Assessore All’ambiente, Giulio Calamita. Ecco il comunicato:

Resoconto superamenti PM10 negli anni 2006-2019

L’anno che si è appena concluso conferma il trend di decrescita dei superamenti del PM10 per la nostra città.

Negli ultimi quattro anni si sono registrati i più bassi valori di sempre su entrambe le centraline presenti sul nostro territorio. Ciò è dovuto a vari fattori, primo fra tutti il lavoro svolto sulle realtà impiantistiche presenti sul nostro territorio. Ricordiamo che dal 2016 gli inceneritori sono spenti e che l’Amministrazione comunale ha aperto un dialogo con Italcementi funzionale alla riduzioni delle emissioni dell’impianto.

L’anno che si è appena concluso è stato caratterizzato da un primo trimestre con piovosità assente in maniera anomala. Le piogge hanno una grande funzione di riduzione degli inquinanti atmosferici e malgrado la loro assenza siamo riusciti a fare meglio dell’anno scorso. Basta notare che la centralina di Piazza Oberdan, che si trova su Corso Garibaldi, dove recentemente è stato introdotto il doppio senso, di fronte alla fermata degli autobus di Piazza Italia, ha fatto appena 8 superamenti segnando il valore più basso di sempre.

LEGGI ANCHE – Colleferro, chiusura o sospensione di due esercizi commerciali per irregolarità igienico/sanitaria (FOTO)

Nel corso degli anni a venire occorrerà fare di più ed incidere sulla qualità delle emissioni delle utenze domestiche e sulle questioni che riguardano la mobilità in città.

A tal proposito in questi giorni si avvieranno dei progetti di studio sulla mobilità e verranno avviate le procedure di gara per l’acquisto delle fioriere anti-inquinamento da posizionare su Corso Turati e Corso Garibaldi. La strategia di incentivare le buone pratiche verrà mantenuta ed oltre le biciclette a pedalata assistita e auto ecologiche verranno studiati bandi per l’efficienza energetica nelle abitazioni con lo scopo di ridurre le emissioni e permettere risparmi in bolletta per i cittadini. Tra gli interventi in corso di completamento funzionali a ridurre il traffico ricordiamo l’imminente realizzazione del ponte su Via Fontana dell’Oste, la realizzazione della dorsale ciclabile della città e la conseguente riapertura di Via Romana.

Tra le altre azioni da mettere in campo ci sono quelle legate alla consapevolezza ed alla sensibilizzazione dei cittadini. A tal proposito sono in studio sistemi di rilevamento, da mettere a corredo delle centraline di Arpa Lazio, e  da collegare ad opportuna segnaletica al fine di comunicare in tempo reale lo stato della qualità dell’aria ai cittadini in modo che anche loro possano correggere il loro comportamento e l’Amministrazione possa pianificare le migliori soluzioni al problema dello smog in città.

Ridurre le emissioni e quindi l’inquinamento atmosferico è un traguardo che possiamo raggiungere. Una città con un giusto rapporto tra fabbrica e tessuto urbano, con una mobilità sempre più sostenibile ed un forte coordinamento tra utenze private e programmazioni energetiche condivise è quella che dobbiamo perseguire e rendere realtà. Il 2020 sarà l’anno delle questioni ambientali e la nostra comunità, come le altre in tutto il mondo, è chiamata a compiere un’importante sfida che non possiamo rischiare di perdere: ridurre l’inquinamento e l’impronta ambientale dell’uomo!

Firmato

Il Sindaco Pierluigi Sanna

L’Assessore All’ambiente Giulio Calamita

Scrivi un Commento

undici + nove =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy