Casilina News
Cronaca

Termini, due persone nei guai per aggressione al personale di Ferrovie dello Stato. Uno di loro ha anche aggredito gli agenti intervenuti

termini mandato arresto europeo tiburtina

1 persona arrestata, 3 denunciate in stato di libertà, 965 persone controllate, 152 operatori impiegati, 55 scali FS interessati,  2 le sanzioni contestate in materia ferroviaria.

Questo è il bilancio dell’attività posta in essere dal Compartimento di Polizia Ferroviaria per il Lazio nell’ambito dell’Operazione “STAZIONI SICURE” svolta nella giornata del 23 dicembre  scorso, incentrata sul rafforzamento delle attività di controllo straordinario del ” territorio ferroviario”.

Cosa è successo

Personale Polfer di Civitavecchia, ha proceduto all’arresto di un cittadino italiano destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Civitavecchia in data 11 dicembre 2019.

LEGGI ANCHE – Termini, italiano vuole viaggiare sull’Alta Velocità privo di biglietto e molesta il personale di Ferrovie dello Stato

A Roma Termini le diverse pattuglie Polfer in servizio, hanno proceduto alla denuncia di:

Una straniera, che ha aggredito verbalmente personale FS per poi dileguarsi tra la gente. Allertata la pattuglia Polfer, la donna è stata rintracciata e denunciata in stato di libertà.

Un cittadino nigeriano, che dopo aver arrecato disturbo a personale FS presente ai varchi d’ingresso della stazione, al controllo dei poliziotti intervenuti ha rifiutato di declinare le proprie generalità, e ha aggredito gli Agenti, che pertanto lo hanno denunciato in stato di libertà.

Un italiano, perché, a seguito di un controllo di Polizia, è risultato inottemperante al provvedimento del Daspo urbano emesso dal Questore di Roma con divieto di accesso all’interno della Stazione FS.

Una cittadina romena, che dopo un controllo, è risultata inottemperante al foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nella città di Roma.

Scrivi un Commento

quattordici − tre =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy