Casilina News
Attualità

Roma, chiuso il Centro Operativo Comunale dopo l’allerta meteo: il bilancio dei danni

Maltempo nella provincia di Frosinone: esondano i fiumi Amaseno e Rapido. Strade chiuse

A seguito del miglioramento delle condizioni meteo e dopo oltre 24 ore di operatività, il Centro Operativo Comunale (COC) e le UCL di tutti i Municipi hanno terminato le attività nella notte.

LEGGI ANCHE: Via Monte del Marmo, meccanico pusher nascondeva 24 chili di hashish in macchina

L’unità di crisi della Protezione Civile di Roma Capitale, convocata in seguito all’allerta meteo diramata dalla Protezione civile della Regione Lazio per monitorare i danni del maltempo, ha coordinato circa 100 interventi. Su tutto il territorio capitolino sono entrate in azione unità operative del Dipartimento Simu e 22 squadre di volontari della Protezione Civile.

Oltre 60 interventi hanno riguardato la rimozione di alberi e rami caduti in seguito alle forti raffiche di vento che hanno interessato tutti i quadranti della Capitale. In via Salaria si è intervenuto per mettere in sicurezza la circolazione stradale dopo la caduta di un grosso tronco, altre attività hanno riguardato Cassia, Aurelio e Monte Mario. Oltre 20 interventi dispiegati per fronteggiare allagamenti.

Tra gli effetti del forte vento, segnalato il danneggiamento della cupola dell’Auditorium Parco della Musica. Particolare attenzione è stata riservata al litorale, soprattutto nell’area di Ostia, per monitorare le conseguenze dei forti venti di burrasca, che in alcuni casi hanno raggiunto i 100 km/h.

Scrivi un Commento

16 + 15 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy