Casilina News
Cronaca

Ceprano, fuga ad alta velocità conclusa a Pico: rinvenuti orologi e monili d’oro e d’argento in un’Audi

Ceprano, fuga ad alta velocità conclusa a Pico: rinvenuti orologi e monili d'oro e d'argento in un'Audi

Proseguono senza sosta i servizi preventivi programmati e coordinati dal Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone in tutta la sfera giurisdizionale di competenza, al fine di garantire sempre più maggiori standard di sicurezza ai cittadini.

Nel corso della giornata di ieri e nella decorsa nottata, personale di tutte le articolazioni operative del Comando Provinciale, hanno svolto mirati servizi per il controllo del territorio, tesi a prevenire i reati predatori, in particolare furti, attraverso un massiccio controllo alla circolazione stradale, sulle principali arterie e snodi di comunicazione della Provincia ed  in  prossimità dei caselli autostradali dell’A1, nelle adiacenze delle Stazioni Ferroviarie, oltre che in altri luoghi che hanno evidenziato un alto tasso o una recrudescenza della delittuosità.

Tale attività preventiva, che ha già permesso nei giorni scorsi di sventare a Roccasecca e Pontecorvo una serie di probabili reati predatori in danno di civili abitazioni nonché l’arresto a Paliano di due soggetti per “tentata rapina” ha consentito inoltre:

I fatti

nella serata di ieri, nel territorio di Ceprano, l’intercettazione di un’autovettura sospetta con a bordo quattro persone. In particolare, i militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Pontecorvo e quelli della Stazione di Pico, lungo la S.P. 82 – direzione Isoletta d’Arce, intercettavano un’AUDI A4, con quattro persone a bordo.

Gli occupanti, accortisi della presenza delle autovetture di servizio dei Carabinieri, al fine di sottrarsi al controllo da parte dei militari, iniziavano una fuga  a forte velocità, effettuando sorpassi e manovre che avrebbero potuto mettere a rischio anche gli altri utenti della strada.

La folle corsa terminava in località Colleponte del Comune di Pico ove, vistisi braccati, abbandonavano il veicolo e continuavano la fuga a piedi nelle campagne circostanti riuscendo a far perdere le proprie tracce. A seguito della perquisizione eseguita dagli operanti all’interno dell’autovettura abbandonata la quale, da accertamenti eseguiti risultava intestata ad una persona originaria di Cava dei Tirreni (SA) con a carico precedenti di polizia per guida senza patente che, al momento, non risultava essere oggetto di furto, venivano rinvenuti vari arnesi atti allo scasso nonché sette orologi e diversi monili in oro ed argento sicuramente provento di precedenti furti, il cui valore è tuttora da stimare sottoposti a sequestro.

Sono in corso indagini da parte del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Frosinone e dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Pontecorvo al fine di risalire all’identificazione dei fuggitivi nonché ai legittimi proprietari di quanto rinvenuto.

Scrivi un Commento

8 − 4 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy