Casilina News
Economia

Trading online Forex: opportunità o mito da sfatare?

Trading online Forex:

La maggior parte degli annunci rivolti agli investitori, soprattutto quelli alle prime armi, pubblicizzano il trading Forex come l’attività più remunerativa nell’ambiente finanziario. Per un giovane trader senza esperienza è difficile giudicare in maniera corretta, perciò diventa estremamente complicato capire se si tratta di una truffa o di una vera un’opportunità. Sfatiamo subito qualche mito, per aiutare quanti vogliono avvicinarsi a questo settore a farlo nel modo giusto.

È possibile guadagnare senza formazione nel trading Forex?

Ovviamente la risposta a questa domanda è no, perciò quando qualcuno vi promette che farete soldi facilmente ciò non è possibile. È impensabile sedersi davanti a un pc, oppure scaricare un’app per i dispositivi mobili, effettuare qualche operazione qua e là e diventare ricchi, semplicemente è una situazione irrealizzabile. Non bisogna confondere gli investimenti nel mercato dei cambi valutari, il Forex appunto, con un’attività simile al gioco d’azzardo, dove è possibile sperare nella buona sorte e giocare senza cognizione di causa una certa somma.

Nel trading Forex gli investimenti sbagliati si pagano caro, con una perdita del capitale più o meno elevata a seconda delle situazioni, perciò è indispensabile sapere quello che si sta facendo. La formazione professionale è dunque una prerogativa essenziale per investire nel Forex, perciò chiunque voglia cimentarsi con questa attività deve rivolgersi soltanto ad operatori qualificati, seri e affidabili, facendosi aiutare da esperti del settore. Per maggiori informazioni consigliamo la lettura di questa guida, dove trovare ulteriori approfondimenti sul trading Forex.

Bisogna avere un capitale iniziale elevato per fare trading Forex?

Per rispondere a questo dubbio, piuttosto frequente fra gli investitori meno esperti, è necessario argomentare la questione. In linea di massima partire con un capitale elevato può aiutare all’inizio, perché in questo modo è possibile diversificare maggiormente gli asset, ottenere un ritorno potenziale più alto, ma allo stesso tempo si corrono rischi più elevati qualora le strategie dovessero fallire. In generale per un trader alle prime armi, che si affaccia al trading Forex, è consigliabile cominciare con un capitale adeguato ma limitato, evitando di investire grosse somme.

Naturalmente le risorse non devono essere i risparmi sul conto corrente, ma un capitale destinato agli investimenti, considerando la possibilità di contrarre perdite insito in ogni tipo di attività di trading. Detto ciò la maggior parte delle persone parte con un capitale iniziale tra i 400 a i 1.000 euro, più che sufficiente per aprire un conto e portare avanti le prime operazioni. I trader più esperti utilizzano maggiori risorse finanziare, ma si tratta di un aspetto del tutto normale, poiché grazie all’esperienza accumulata conoscono a fondo i rischi del mestiere, le tecniche e il funzionamento delle valute Forex.

A prescindere dalla somma, comunque, è importante effettuare operazioni diversificate, mantenendo sempre un rapporto elevato tra il capitale investito e quello di sicurezza, utile per coprire eventuali perdite e sopportare investimenti di lungo periodo. Quest’ultimi possono dare un ritorno soltanto dopo alcuni mesi, perciò è essenziale avere delle risorse adeguate per sopportare tale periodo. La leva finanziaria aiuta quando non si dispone di somme elevate, ma è uno strumento da usare soltanto quando si è raggiunta una certa esperienza.

Esistono le truffe le trading Forex e come riconoscerle?

Il trading Forex naturalmente non è una truffa, semmai esistono delle persone disoneste che si approfittano di utenti inesperti e sprovveduti, i quali si lasciano ingenuamente abbindolare da false promesse e presunti guadagni facili. In questi casi è importante diffidare sempre di chi non mette in guardia contro i rischi del trading online, che sia nel Forex o in qualsiasi altro mercato, poiché quasi certamente non agisce in buona fede. Al contrario è opportuno affidarsi a broker online rispettati, da anni nel settore, operatori seri e con una reputazione solida, in possesso di tutte le certificazioni previste dalle normative di legge.

Oggi infatti il comparto è stato completamente regolarizzato, perciò esistono numerosi strumenti con cui difendersi, facendo valere i propri diritti. Autorità come la Consob, ma anche i portali specializzati nel trading Forex, offrono servizi gratuiti di assistenza e allerta, che tutelano i trader alle prime armi contro truffe e raggiri. Si tratta di un caso evidente che mostra l’importanza delle nuove tecnologie, non solo un’opportunità per i malintenzionati, ma anche una barriera di difesa veloce e ampia in grado di informare tutti gli utenti in pochi minuti, mettendoli in guardia contro eventuali truffatori.

Scrivi un Commento

dieci + 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy