Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Cassino, cervaro e Atina: numerosi controlli. Sanzionato un noto fast food della città martire

Cassino, cervaro e Atina: numerosi controlli. Sanzionato un noto fast food della città martire

Durante la serata di ieri, a Cassino, il locale Comando Compagnia Carabinieri, ha predisposto mirati servizi al fine di prevenire reati in genere, nonché intensificato il controllo alla circolazione stradale. Sono state inoltre eseguite verifiche tese ad accertare il rispetto della normativa che disciplina l’impianto dei cartelloni pubblicitari, spesso installati abusivamente in modo “selvaggio” lungo le principali arterie della giurisdizione, creando difficoltà alla circolazione stradale.

L’attività ha permesso di conseguire i seguenti risultati:

LEGGI ANCHE – Cassino, aveva rubato un ciclomotore lo scorso settembre: individuato dai Carabinieri. 46enne finisce agli arresti domiciliari

A Cassino, di deferire in stato di libertà per il reato di “guida di autovettura con patente revocata” un 49enne del posto, poiché nonostante gli fosse stata revocata la patente di guida in data 19.08.2008 dal Prefetto di Napoli, veniva sorpreso alla guida di un’autovettura, intestata ad altra persona, risultata altresì sprovvista di assicurazione obbligatoria verso terzi, per cui i militari procedevano anche a redigere il verbale per la violazione della mancata copertura assicurativa;

Segnalare alla Prefettura di Frosinone, quale assuntori di sostanze stupefacenti tre giovani di Piedimonte San Germano, che erano stati notati transitare lungo la strada Regionale 630 Ausonia in direzione di Formia, a bordo di un’autovettura. Nel corso del successivo controllo avvenuto in territorio di San Giorgio a Liri, i tre occupanti dell’autoveicolo, gravati da precedenti inerenti la detenzione di sostanze stupefacenti, venivano sottoposti a perquisizione personale e veicolare che sortiva esito negativo per i due uomini, mentre la donna consegnava spontaneamente un involucro di cellophane contenente sostanza polverosa di colore beige, del peso di grammi 0,328, risultata essere eroina, come da successivo esame narcotest, della quale tutti  gli interessati si assumevano la paternità;

Unitamente a personale dell’ASL di Cassino intervenivano presso un noto Fast Food di Cassino ove alcuni giovani avevano segnalato carenze igieniche. Il personale dell’ASL effettivamente constatava che a causa della mancanza di acqua alcuni locali del citato esercizio risultavano sporchi e senza sanificazione ambientale, per cui prescrivevano ai titolare di chiudere l’attività in attesa del ripristino dell’acqua;

A Cervaro, i militari della locale Stazione, redigevano verbali di violazioni amministrative a carico di due  società che si occupano di installazione di cartelloni pubblicitari, poiché trovati privi di autorizzazione e ben superiore nelle dimensioni a quelli previsti dalla legge, per cui venivano sanzionate con ammende di euro 431 cadauno;

Ad Atina, i militari della locale Stazione, unitamente a quelli della Stazione di Picinisco, intercettavano un’autovettura segnalata sospetta da alcuni cittadini del luogo, alla cui guida si trovava  un 35enne di Sant’Elia Fiumerapido, già censito per reati contro il patrimonio. Lo stesso non forniva alcuna giustificazione circa la sua presenza in quel territorio, per cui stante i presupposti di legge, veniva proposto al Questore di Frosinone per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno per anni 3 nel citato Comune;

i militari della Stazione di Sant’Elia Fiumerapido, sulla S.P. 509, redigevano due verbali di violazioni amministrative a carico di due società che si occupano di installazione di cartelloni pubblicitari, poiché trovati privi di autorizzazione e ben superiore nelle dimensioni a quelli previsti, per cui venivano sanzionate con ammende di euro 431 cadauno.

Inoltre nell’ambito dello stesso servizio procedevano al controllo di numero:

– 88 persone identificate;

– 67 autoveicoli controllati;

– 8 contravvenzione al C.d.S. elevate;

– 6 persone controllate agli arresti domiciliari;

– 8 perquisizioni personali e veicolari effettuate;

– 4 esercizi pubblici controllati.

Scrivi un Commento

uno + undici =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy