Casilina News
Cronaca

Continuano le “micro” scosse di terremoto tra Abruzzo e la Ciociaria: nottata di tribolazione

Pescosolido scossa di terremoto di magnitudo 2.1 oggi 21 novembre 2019

Sarà una nottata di tribolazione per gli abitanti della regione Abruzzo, ma anche del Lazio. Infatti, dopo la mega scossa avvenuta alle 18:35 a Balsorano (AQ) di 4.4 di magnitudo, ne sono seguite delle altre. A precederla, già nella giornata di oggi sono state diverse le micro scosse di terremoto in Ciociaria. 

Dopo la scossa di magnitudo 4.4 a Balsorano, continuano le scosse di terremoto

LEGGI ANCHE – Leggera scossa di terremoto tra Abruzzo e Lazio: sisma avvertito anche in Ciociaria

Il sisma a Balsorano si stava preparando da diverse ore. Nella giornata di ieri si sono contate numerosissime micro scosse nella zona. Come segnalato da INGV, però, la più forte è stata quella di stamattina, alle ore 04:53, che è stata di 1.6 di magnitudo. Fortunatamente, non sembrano esserci stati danni a cose o/e persone. Il tutto è anche normale per le microscosse, mentre per quella delle 18:35 si è temuto il peggio.

Pescosolido e Balsorano: numerose mini scosse di terremoto nelle ultime ore

Ad anticiparla, altre leggere scosse, sempre segnalate da INGV: 1.3 a Balsorano alle 17:25 e 1.1 a Pescosolido alle 17:55. Alle 18:35 è arrivata la mega scossa, che si è sentita fino a Roma e alle 18:47 una scossa di magnitudo 2.2 è stata avvertita a Pescosolido, in Ciociaria. Da allora tutte mini scosse tra 1 e 2 di magnitudo nelle suddette zone e un’altra avvenuta a Sora, della stessa intensità.

Stanotte la gente ha paura

La gente ha paura e teme il peggio. Sebbene siano normali le scosse di assestamento dopo una più forte, le persone hanno timore che nella notte la terra possa tremare ancora. Cercheremo di monitorare la situazione, nella speranza che stanotte riusciremo tutti a dormire tranquilli. Al momento, le ultime scosse registrate sono state di 1.7 a Pescosolido, alle ore 19:55 e Balsorano alle 20:08, 1.3. Questi ulteriori sismi sono stati di intensità minore e pertanto, data la normalità della portata, sono state avvertite soltanto nelle zone limitrofe dell’epicentro. La speranza è di non darvi ulteriori aggiornamenti in merito.

Scrivi un Commento

11 − otto =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy