Casilina News
Attualità

I mobili salvaspazio, quali sono i vantaggi

I mobili salvaspazio, quali sono i vantaggi

Nel corso degli ultimi decenni una serie di fattori ha spinto i consumatori ad optare per abitazioni di ridotte dimensioni, a partire da monolocali e bilocali. Una scelta che può essere consigliata dalla mancanza di adeguata disponibilità economica o dalla voglia di vivere da soli, senza dover provvedere a superfici troppo estese.
Da questa scelta deriva però un’esigenza, quella di ottimizzare il poco spazio disponibile. Tra gli strumenti che sono stati individuati all’uopo, ci sono i mobili salvaspazio, detti anche trasformabili. Vediamo quali sono i vantaggi che essi possono assicurare.

I mobili salvaspazio, una soluzione ideale per chi ne ha poco

Quando le dimensioni sono molto ridotte, non è facile arredare gli spazi. Occorre fare in modo che i mobili non abbiano dimensioni tali da mangiare metri sino a far sembrare ancora più piccoli gli ambienti. La soluzione ideale per questi casi è stata da tempo individuata nei mobili salvaspazio, concepiti con l’espresso fine di adattarsi perfettamente anche alle dimensioni ridotte.
Tra le soluzioni che vanno per la maggiore vanno ricordati in particolare letti, armadi e tavoli multifunzionali, oltre all’ormai tradizionale divano letto, il quale può essere integrato con contenitori posizionati sotto la rete.
Molto gettonate sono poi le lampade in grado di rientrare nel muro ove non utilizzate in uso, i tavolini dotati di piani pieghevoli e i letti a scomparsa. Tutte soluzioni che possono rivelarsi ideali per sfruttare ogni centimetro disponibile.

I mobili salvaspazio per il bagno e la cucina

I mobili salvaspazio possono risultare utili soprattutto in bagno e in cucina. Nel primo caso si può fare ricorso a mobiletti pensili angolari, in cui riporre gli asciugamani, le creme e tutto ciò che può risultare necessario, oppure quelli a profondità variabili da appendere alla parete, ad esempio sopra il lavabo.
Nel secondo caso se ne può scegliere uno con un doppio specchio, sia all’interno che all’esterno del pannello mobile. Solitamente gli specchi con contenitore rappresentano una soluzione ottimale, in quanto sono in grado di regalare l’illusione di uno spazio più esteso e ve ne sono alcune tipologie da incassare al muro, onde guadagnare ancora più spazio per ottenere un effetto di maggiore eleganza.
In cucina si può invece ricorrere a mensole o ripiani che possono essere riempiti con bicchieri, piatti e tazze, oppure a barre portautensili, utili per poter avere a portata di mano tutto il necessario per la preparazione dei cibi. I tavoli possono invece essere richiudibili, o dotati di rotelle, tali da poter essere quindi spostati in sala da pranzo nel caso di una cena che preveda la presenza di ospiti.

 

Scrivi un Commento

19 − otto =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy