Casilina News
Cronaca

Roma – Borussia Monchengladbach: aggressione agli steward usando aste, bandiere e colpendoli con calci e pugni

Stadio Olimpico. Incontro di calcio Roma – Borussia Monchengladbach, la Polizia di Stato sottopone a Daspo 6 cittadini tedeschi. 4 i tifosi arrestati.

Si è disputata nella serata di ieri, presso lo stadio Olimpico di Roma, la partita di calcio Roma – Borussia Monchengladbach, valevole per la terza giornata della fase a gironi della Europa League.

LEGGI ANCHE – Stadio Olimpico, incontro di Europa League Roma – Borussia Mönchengladbach: le indicazioni per gli oltre 5 mila tifosi tedeschi

Il bilancio dell’attività messa in campo dagli agenti della Polizia di Stato impegnati nei servizi di ordine pubblico, in occasione dell’incontro, è l’emissione di 6 provvedimenti di Daspo e 3 arresti nei confronti di altrettanti tifosi di nazionalità tedesca.

Per due tifosi il provvedimento è scattato perché nel pre partita, nella fase di ingresso allo stadio, sono stati trovati in possesso di artifici pirotecnici e di un passamontagna.

Nel corso del deflusso, invece, altri due supporters del club, oltre ad essere stati sottoposti a Daspo, sono stati arrestati per il reato di resistenza e violenza aggravata ai danni di un pubblico ufficiale, hanno infatti aggredito gli steward usando aste, bandiere e colpendoli con calci e pugni. Coinvolto nell’ azione anche uno steward tedesco: per lui è scattato il Daspo.

Dovrà rispondere sempre di violenza e resistenza aggravata a pubblico ufficiale anche un altro supporter, accusato di aver lanciato oggetti contundenti ai danni di agenti della Polizia di Stato, anche a suo carico è stato emesso il provvedimento del Daspo.

I 6 provvedimenti a carico dei 6 cittadini tedeschi colpiti dal Daspo, avranno la durata di 5 anni.

AGGIORNAMENTO:

Nel corso della serata di ieri gli agenti della DIGOS della Questura, hanno arrestato K.J.G.R., 23enne, appartenente alla tifoseria hooligans del Biorussia Monchengladbach che, si è reso responsabile di violenza e resistenza aggravata a Pubblico Ufficiale. In particolare, il tifoso, dopo aver strappato di mano uno sfollagente ad un agente del Reparto Mobile, lo ha brandito verso gli stessi reparti schierati, lanciandolo poco dopo contro di loro.

Il particolare contesto di ordine pubblico non ha consentito l’arresto immediato del ragazzo che però è stato costantemente monitorato per tutta la durata della gara da parte degli agenti della Digos, anche attraverso il sistema di videosorveglianza dell’impianto sportivo. Al termine della partita nel corso del deflusso, il ragazzo è stato isolato in sicurezza all’interno dello stadio ed arrestato.

E sempre gli agenti della Digos hanno arrestato K.T., 22enne, tedesco che, al termine dell’incontro di calcio , in fase di deflusso, nel tentativo di oltrepassare lo sbarramento degli steward per dare manforte agli holligans rimasti ancora sugli spalti, ha colpito con un pugno sulla tempia uno steward italiano tentando la fuga. Perquisito, è stato trovato in possesso di un passamontagna dello stesso tipo indossato durante l’accensione di alcuni fumogeni.

S.M. 26enne, steward tedesco, è stato arrestato invece dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Prati. Lo straniero, con violenza e determinazione, colpiva con calci e pugni uno steward italiano impegnato nel contenimento della tifoseria ospite e per questo dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale ed aggressione ad incaricato di pubblico servizio.

A finire in manette anche M.S. tedesco di 21 anni che, al momento del deflusso della tifoseria ospite, tentava di forzare il cordone di sicurezza degli steward colpendo alcuni di questi alle spalle. Arrestato dagli agenti del Commissariato Prati, dovrà rispondere di lesioni ad incaricato di pubblico servizio.

Scrivi un Commento

tredici − quattro =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy