Casilina News
Tailorsan
Sport

Gli azzurri del rugby si preparano alla sfida mondiale

azzurri rugby mondiale

Mancano due settimane all’inizio dei mondiali di rugby che quest’anno si terranno in Giappone fino al 2 novembre, e i nostri azzurri sono impegnati nei test match contro alcune squadre, Francia ed Inghilterra tra tutte.

La nazionale

Completamente diverso però sarà lo scenario mondiale, che vede l’Italia impegnata nel girone B insieme a Nuova Zelanda e al Sud Africa, due delle squadre con il ranking più alto al mondo (gli All Blacks sono al primo posto). Il primo match per gli azzurri si terrà il 22 settembre contro la Namibia ad Osaka e dopodiché la nostra nazionale affronterà i canadesi. Due incontri che si preannunciano decisivi tanto quanto quelli contro le due favorite del girone. Se l’Italia si qualificasse terza nel suo pool infatti automaticamente si aggiudicherebbe un posto ai mondiali del 2023. Certo, ancor più bello sarebbe se gli azzurri riuscissero ad entrare ai quarti di finale di questa edizione della Coppa del Mondo.

Secondo il CT O’Shea e al capitano Parisse, al suo quinto mondiale, la squadra ha la determinazione e la preparazione per affrontare anche incontri difficili. L’allenatore ha infatti deciso di convocare 31 veterani e nessun esordiente, puntando su dei fuoriclasse della palla ovale. Dei 31 convocati, la maggior parte degli atleti gareggia nella Benetton Rugby e dieci nelle Zebre, squadre al top del campionato italiano.

E le altre squadre?

Sicuramente la favorita per vincere questo torneo mondiale è la Nuova Zelanda. Gli All Blacks infatti sono i detentori del titolo da due edizioni consecutive e ovviamente puntano al terzo trofeo. Sono al primo posto nel ranking mondiale delle squadre, seguiti a ruota dall’Irlanda che, l’anno scorso, ha trionfato al Sei Nazioni e anche nelle competizioni successive, riuscendo a sconfiggere persino gli All Blacks. Grandi speranze sono riposte anche nel Galles e nell’Inghilterra, in netto recupero dopo il disastro del 2015. Le sorprese però potrebbero arrivare anche da squadre meno note, come le Georgia e l’Argentina, in continua crescita.

Dove e quando guardare

Per vedere le partite dovremo affidarci alla Rai per gli incontri della nazionale. La rete nazionale trasmetterà poi anche due quarti e le finali. Per tutte le partite della Coppa del Mondo di Rugby c’è lo streaming o Sky Sport. Il primo incontro della nazionale si terrà il 22 settembre per poi proseguire il 26 settembre contro il Canada, il 4 ottobre contro il Sud Africa e il 12 contro gli All Blacks neozelandesi. Non ci resta che fare il tifo per i nostri azzurri!

Scrivi un Commento

quattro × 2 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy