Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Pusher pizzicati in passato nei pressi di alcuni locali della movida romana, sono state trovate le loro basi di spaccio a Torre Angela: due arrestati

Torre Angela, pusher pizzicati a spacciare nei pressi di alcuni locali della movida: due arrestati

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma, nell’ambito dei servizi volti alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno individuato e tratto in arresto, in zona Torre Angela, due soggetti di origine gambiana in in possesso di diverse dosi di sostanze stupefacenti, pronte per essere messe in commercio nel mercato locale.

LEGGI ANCHE – Torre Angela, atti di violenza nei confronti della madre: arrestato 38enne

I movimenti dei due cittadini gambiani, notati diverse volte nei pressi di alcuni locali notturni della “movida” romana, hanno indotto i Finanzieri del 3° Nucleo Operativo Metropolitano a monitorare, per un ristretto arco temporale, ogni loro spostamento.

Le Fiamme Gialle, nel seguire i movimenti dei due soggetti, sono riuscite a risalire a due appartamenti nella zona di Torre Angela, nella disponibilità dei due pusher extracomunitari, che venivano utilizzati come basi dello spaccio.

Nel corso delle successive perquisizioni locali d’iniziativa presso le due abitazioni, i militari hanno rinvenuto, presso il primo appartamento, 10 grammi di eroina, un bilancino di precisione, 1000 euro in contanti e altro  materiale per il confezionamento delle singole dosi, tutto occultato all’interno di un’intercapedine abilmente ricavata dietro una scarpiera, mentre, presso la seconda abitazione,  8 involucri, contenenti un totale di altri 20 grammi di eroina, un bilancino di precisione, 400 euro e due telefoni cellulari, tutto riposto in un marsupio custodito all’interno di un cassetto.

LEGGI ANCHE – Torre Angela, nascondeva in casa cocaina, hashish, marijuana e una pistola rubata: arrestato 36enne 

Dalle analisi effettuate è emerso come la sostanza stupefacente sequestrata fosse di “primissima” qualità e quindi ancora da sottoporre al “taglio” con altre sostanze. Il quantitativo sottoposto a sequestro, dopo le operazioni di taglio, avrebbe consentito ai due pusher gambiani di ricavare oltre 10.000 euro.

Al termine delle operazioni, i due spacciatori sono stati tratti in arresto, peraltro uno era già gravato da precedenti penali in materia di droga ed irregolare sul territorio italiano. L’attività svolta testimonia l’incessante azione di contrasto al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte delle Fiamme Gialle sulle principali piazze della Capitale.

Scrivi un Commento

16 − 9 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy