Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Cassino, Atina e Picinisco, controlli dei Carabinieri: due denunciati

Cassino, due coppie trovate a occupare alloggio Ater assegnato ad altre famiglie

Continuano incessanti i controlli a tappeto dei Carabinieri di Cassino nel territorio di competenza, nell’ambito dell’operazione “ESTATE SICURA ” programmata e disposta dal Comando Provinciale, nel periodo estivo,  al fine di garantire una maggiore sicurezza ai cittadini. Infatti, come nelle decorse settimane, anche nella giornata di ieri, i militari del Comando Compagnia Carabinieri di Cassino,  hanno svolto mirati servizi per il controllo del territorio, tesi a  prevenire i reati di tipo predatorio, il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti nonché prevenire le infrazioni al vigente C.D.S., attraverso un massiccio controllo alla circolazione stradale, sulle più pericolose arterie e snodi di comunicazione della giurisdizione, in  prossimità’ del casello autostradale dell’A1, delle Stazioni Ferroviarie oltre che nei pressi di locali pubblici, maggiormente frequentati da giovani al fine di contrastare l’abuso di sostanze alcoliche e/o stupefacenti e/o psicotrope

Leggi anche – Ferentino, denunciata una 51enne di Frosinone per somministrazione di bevande alcoliche a minori

E’ stato inoltre svolto il controllo amministrativo di alcuni esercizi pubblici, al fine di incentivare, soprattutto nei giovani,  l’adozione di condotte più responsabili per contrastare il dilagante fenomeno delle “cd stragi stradali”, correlato non solo all’abuso di sostanze alcoliche ma anche a comportamenti di guida a rischio.  L’imponente dispositivo preventivo, che ha visto l’impiego di 14 militari, suddivisi in 7 pattuglie, ha permesso di conseguire i seguenti risultati:

in Cassino: al personale  della Sezione Radiomobile di deferire in stato di libertàun 41enne residente nella “Città Martire”(già gravato da vicende penali per i reati di  furto, estorsione, lesioni personali, associazione a delinquere, spaccio di sostanza stupefacenti) poiché resosi responsabile del reato di “guida senza patente”. In particolare, l’uomo fermato e controllato mentre era alla guida di un’autovettura , a seguito dei previsti accertamenti risultava sprovvisto della patente di guida poiché mai conseguita. Contestualmente gli veniva ritirata la patente di guida mentre il veicolo veniva posto sotto il vincolo del sequestro amministrativo.

in Atina al personale del locale Comando Stazione Carabinieri di deferire in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cassino, una 26enne residente nel cassinate, impiegata presso Poste Italiane ed in forza ad un ufficio postale della “Città Martire”, con mansione di recapito corrispondenza, per essersi resa responsabile del reato di “peculato”. A seguito di un sinistro stradale con altra autovettura avvenuto in Atina mentre era in servizio, quale portalettere, alla guida di Fiat Fiorino in uso alle Poste Italiane dell’Ufficio Postale ove la stessa è in forza, i militari intervenuti riscontravano che a bordo del veicolo aziendale da lei condotto, che vi era in qualità di trasportata anche  la madre, anch’essa coinvolta nel sinistro e rimasta illesa nel sinistro in argomento restando illesa.

in Piciniscoal personale del locale Comando Stazione Carabinieri, di inoltrare, ricorrendone i presupposti di legge, la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con F.V.O., nei confronti di tre persone residenti nel cassinate ( un 23 enne, un 22enne ed un 20enne, tutti gravati da vicende penali  per reati commessi contro la persona ed in materia di sostanze stupefacenti) poiché sorpresi con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di attività commerciali del luogo.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

3 × quattro =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy