Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Ostia, delfino morto tra gli scogli: caso sospetto di morbillivirus

Revisione medicinali a base di ranitidina: i test hanno rilevato la presenza di una probabile sostanza cancerogena per l'uomo

Ha destato non poco scalpore la notizia del delfino trovato morto a Ostia, tra gli scogli. Per gli esperti, si tratta di un probabile caso di Morbillivirus.

Proprio per questo sono stati diramati consigli di evitare di entrare in contatto con l’animale, poiché probabile portatore di patogeni trasmissibili all’uomo, e stanno proseguendo le analisi sui suoi resti. La triste scoperta del suo decesso ha allarmato non poco i ricercatori locali. La segnalazione del ritrovamento è giunta da un cittadino. Gli istituti zooprofilattici incaricati di chiarire le dinamiche del decesso di Lazio e Toscana sono a lavoro per capire meglio la situazione.

La principale causa di morte degli ultimi delfini ritrovati in giro per l’Italia è il morbillivirus, lo stesso che generò una epidemia di cetacei negli anni ’90. Le analisi definitive faranno chiarezza su quanto avvenuto. Sta di fatto che la notizia del ritrovamento del delfino morto a Ostia ha causato indignazione, anche pensando alla tartaruga di circa un metro di lunghezza morta sulla spiaggia di Focene meno di due mesi fa, anche se in quel caso c’era, purtroppo, la “mano dell’uomo”.

Scrivi un Commento

quattro × 2 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy