Casilina News
Cronaca

Ferragosto sicuro in Ciociaria: l’esito dei controlli

Boville Ernica, in giro con droga e un coltello a serramanico viene "pizzicato" dai Carabinieri

Al fine di garantire un “ferragosto all’insegna della sicurezza”, la Compagnia Carabinieri di Cassino ha predisposto nell’ambito della propria giurisdizione numerosi servizi di prevenzione finalizzati ad assicurare in tutto il territorio di competenza una maggiore tranquillità ai cittadini, al fine di prevenire reati in genere, nonché il controllo alla circolazione stradale.

–    in Villa Latina, i militari della Stazione di Atina, in collaborazione con la dipendente Sezione Radiomobile, traevano in arresto nella flagranza del reato di “atti persecutori c.d. “Stalking”, un 34enne residente nella Provincia di Napoli, separato, (già censito per analoghi reati, maltrattamenti, rapina, furto e in materia di stupefacenti).

Il predetto già destinatario di un provvedimento del divieto di avvicinamento all’ex consorte nonché ai due figli minori, emesso nel mese di giugno 2019 dal Tribunale per i Minorenni di Napoli, con il quale gli veniva inoltre sospesa anche la responsabilità genitoriale, veniva bloccato mentre si recava presso una struttura protetta sita in quel comune, ove è ospitato il suddetto nucleo familiare.

I successivi accertamenti consentivano di appurare che il predetto, già dal nel mese di agosto 2018, si era reso responsabile di analoghi episodi, in quanto si presentava in altre strutture protette ove erano ospiti l’ex moglie e i figli.

L’arrestato, espletate le formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Cassino;

–    in Atina, i militari della locale Stazione procedevano al controllo di autovettura condotta da un 22enne del posto, (già censito per in incendio doloso), il quale risultava non aver mai conseguito la patente di guida ed essere stato già sanzionato per analoga violazione per aver reiterato l’infrazione in più circostanze.

Per tale motivo il giovane veniva deferito in stato di libertà per guida senza patente poiché mai conseguita, procedendo contestualmente al sequestro amministrativo del mezzo che veniva affidato in custodia giudiziale al genitore con l’obbligo di custodirlo presso il luogo di residenza;

–      in San Biagio Saracinisco, i militari della Stazione di Picinisco nel corso di un controllo in località Lago di Cardito, hanno segnalato alla Prefettura di Frosinone, per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale, i sottonotati giovani:

–    un 18enne residente di Atina, già censito per analoga violazione, trovato in possesso di uno spinello artigianale composto da tabacco e sostanza stupefacente del tipo hashish del peso netto di circa grammi 3;

–    un 18enne di Cassino, trovato in possesso di circa grammi 1 di sostanza stupefacente del tipo hashish;

–    un 16enne di Cassino, trovato in possesso circa mezzo grammo di sostanza stupefacente del tipo cocaina;

–    un 35enne di Cervaro, trovato in possesso di circa grammi 2 di sostanza stupefacente del tipo hashish e circa grammi 2 di semi di cannabis, quest’ultima rinvenuta a seguito di perquisizione locale eseguita presso l’abitazione del predetto, il tutto sottoposto a sequestro.

A carico del 35enne di Cervaro, veniva inoltre avanzata proposta per il rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio da quel Comune, atteso che il suo controllo avveniva nei pressi di abitazioni isolate unitamente ad un 39enne residente nella Città Martire, (già censito in materia di stupefacenti e violazione per guida in stato di ebbrezza alcolica), anch’egli proposto per la medesima misura;

–      in Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione intercettavano e controllavano una autovettura con alla guida un 30enne residente nella Provincia di Perugia, che si aggirava con fare sospetto nel parcheggio di quel centro commerciale “Le Grange”. Ricorrendo i presupposti di legge, veniva proposto per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno dal Comune di Piedimonte San Germano.

Inoltre, nel corso del servizio che ha visto l’impiego di 8 automezzi con 16 militari, si procedeva, altresì, a:

– identificare nr.83 persone;

– controllare nr.57 autoveicoli;

– elevare nr.12 contravvenzioni al C.d.S.;

– controllare nr.4 persone agli arresti domiciliari;

– elevare nr.5 perquisizioni personali e veicolari.

Scrivi un Commento

diciotto + diciotto =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy