Casilina News
Cronaca

Laurentino, dopo una litigata fa una sorpresa al compagno ma lui dà in escandescenza: donna viene scaraventata contro una finestra

La loro era una relazione turbolenta, fatta di tensioni e violenze mai denunciate dalla donna. In seguito all’ennesima litigata la donna è andata via di casa.

Poco dopo, però, per chiarire e fare pace, pensando di agire nel modo giusto, la donna ha deciso di fargli una sorpresa e di ritornare nell’appartamento, aspettandolo al suo rientro.

Ecco cosa è successo

Quando il compagno è tornato nulla è andato secondo i piani. L’uomo, visibilmente alterato, ha iniziato a discutere con la donna e al culmine della litigata, con una violenza eccezionale ha ribaltato il letto, scaraventando letteralmente la compagna contro la finestra della stanza che, per il forte impatto, si è frantumata in mille pezzi, ferendo la donna ad una gamba.

Le urla hanno attirato l’attenzione dei vicini che immediatamente hanno chiamato la Polizia. Giunti sul posto, gli agenti del Commissariato Esposizione, unitamente a quelli del Reparto Volanti, hanno trovato la donna sul pianerottolo in lacrime e ferita, mentre l’uomo, ancora in un forte stato di agitazione, in preda all’ira che gridava.

Alla vista dei poliziotti il suo stato di agitazione non si è placato ma anzi è aumentato, infatti si è scagliato contro di loro, sbattendoli contro il muro e colpendoli ripetutamente con calci e pugni. Con non poca difficoltà gli agenti sono riusciti a bloccarlo e a farlo salire sull’auto di servizio, dove però l’uomo ha continuato a tirare calci fino al punto di danneggiare l’interno della vettura.

Ha continuato a dare in escandescenza anche nei locali del Commissariato, dimenandosi e inveendo contro gli operatori. Due di loro sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche, riportando lesioni ritenute guaribili in 4 e 7 giorni di prognosi. La donna, ferita, è stata medicata in ospedale, dove le lesioni sono state ritenute guaribili in 7 giorni di prognosi.

L’uomo, un 41enne romano, è stato arrestato e dovrà rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia, danneggiamento aggravato a beni dello Stato, resistenza, violenza, minaccia e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Scrivi un Commento

due × 4 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy