Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Tuscolano, a bordo di uno scooter consegnava droga tra Cinecittà e Don Bosco: trovato in possesso di 43 kg di hashish, 2 kg di marijuana e 50 grammi di cocaina

Mercoledì pomeriggio gli agenti della Squadra Mobile, Sesta Sezione “Contrasto al crimine diffuso”, dopo lunghissimi servizi di appostamento e pedinamento, hanno arrestato un romano, classe ’83, incensurato, per la violazione della legge sugli stupefacenti, in quanto trovato in possesso di un ingente quantitativo di stupefacenti.

Le attività investigative dei “Falchi” hanno preso il via all’inizio della settimana quando, nel corso di mirati servizi condotti lungo il quadrante Est della Capitale, all’altezza del piazzale di Cinecittà, una pattuglia ha notato uno scooter Beverly 300, con a bordo un soggetto indossante la divisa di una nota società di trasporto, da subito in atteggiamento sospetto.

L’uomo infatti, dopo aver parcheggiato il mezzo lungo la strada in maniera frettolosa e maldestra, ha iniziato a camminare allontanandosi dal motociclo, palesando agli occhi attenti dei poliziotti una prudenza apparentemente immotivata, tipica di chi cerca di sviare eventuali pedinamenti.

Inoltre, anziché trasportare pacchi contrassegnati dalla stessa azienda di trasporto, teneva in mano delle buste e pacchi confezionati in maniera grossolana.

Dopo qualche istante di osservazione, lo stesso è apparso più volte “fare la spola” tra diverse strade intersecanti via Tuscolana ed una rampa conducente a box auto seminterrati, dove tuttavia non insisteva alcun deposito della società di consegne.

Nei giorni a seguire, i poliziotti dei “Falchi”, da sempre abituati a confondersi tra le strade e la folla cittadina, hanno quindi predisposto un servizio dedicato al presunto “corriere”, sospettando che il vorticoso movimento di buste e pacchi posto in essere su via Tuscolana fosse in realtà connesso a cessioni di sostanza stupefacente.

Così, mentre due poliziotti si appostavano dinanzi al box per segnalare l’entrata ed uscita del soggetto, diverse pattuglie in borghese, a bordo di scooter e moto perfettamente mimetizzane nel traffico cittadino, hanno iniziato a perlustrare via Tuscolana.

Dopo diversi giorni di appostamento, nel pomeriggio di ieri, lo scooter Beverly è ricomparso nuovamente su via Marco Fulvio Nobiliore, facendo accesso al box ivi ubicato, stazionandovi per circa mezz’ora. Nell’atto di uscire, sentito il rumore del motore del mezzo, i poliziotti hanno bloccato il varco della rampa con le proprie auto, fermando il “corriere”, un incensurato nato a Roma ma residente in un comune dei castelli romani.

Indosso al medesimo, nascosti in uno zaino ed una borsa, venivano rinvenuti circa 260 panetti di hashish e una busta di marijuana, per oltre 14 chilogrammi di stupefacente.

Attraverso un mazzo di chiavi in uso allo stesso, inoltre, i poliziotti hanno aperto un box sito nel complesso di edifici ivi ubicati trovando il grosso del deposito: centinaia di panetti di hashish, per un peso lordo complessivo di 43 chilogrammi, oltre a due chilogrammi di marijuana e mezzo etto di cocaina.

Per l’enorme quantitativo sequestrato, il 35enne è stato arrestato per detenzione finalizzata allo spaccio delle diverse tipologie di stupefacenti e, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, è stato ristretto presso le camere di sicurezza della Questura.
In data odierna, a seguito dell’Udienza di convalida dell’arresto, il Giudice per le Indagini Preliminari presso Tribunale di Roma ha disposto che lo stesso fosse tradotto presso il carcere di Regina Coeli, in regime di custodia cautelare.

Foto in galleria

Scrivi un Commento

3 − uno =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy