Casilina News
Attualità

In un anno accolte e visitate oltre 10mila persone negli ambulatori di strada della periferia di Roma grazie a Medicina Solidale

In un anno accolte e visitate oltre 10mila persone negli ambulatori di strada della periferia di Roma grazie a Medicina Solidale

DISAGIO; MEDICINA SOLIDALE: IN UN ANNO VISITATE E ACCOLTE OLTRE 10 MILA PERSONE

NEGLI AMBULATORI DI STRADA NELLA PERIFERIA DI ROMA

In crescita la povertà. Colpiti soprattutto anziani e donne fragili con bambini

Sono oltre 10 mila le persone accolte e visitate dai medici volontari di Medicina Solidale in un anno (2 luglio 2018-2 luglio 2019) nei 5 ambulatori di strada presenti nella Capitale. Donne, uomini e bambini che vivono ai margini della città e che sempre di più hanno la necessità di appoggiarsi a strutture come quella di Medicina Solidale non solo per le cure mediche, ma anche per un sostegno psicologico ed alimentare. La percentuale degli italiani è ormai vicina al 60% (Fino al 2015 era del 40%).

In crescita le donne con figli che rivolgono all’associazione con oltre 2000 bambini assistiti. In aumento anche la percentuale delle persone anziane sole (passato dall’8 all’11% rispetto a un anno fa) che non riescono a vivere con la sola pensione sociale.

Quaranta i medici volontari dell’associazione che vengono coadiuvanti da 2 ostetriche volontarie, 3 infermieri, 1 mediatrice sociale e 3 persone per l’accoglienza.

Medicina Solidale è presente con gli ambulatori di strada a Via Aspertini (Tor Bella Monaca); Casa Scalabrini, Via Prenestina; Fonte di Ismaele, Via Chiovenda; Vo.Re.Co a via della Lungara. Da oltre un anno, poi, l’associazione si è messa disposizione delle attività svolte sotto il colonnato di San Pietro e dal camper per le emergenze di strada promosse dall’Elemosineria Vaticana.

A queste attività si deve aggiungere “BAMBINI AL CENTRO”, grazie alla quale, oltre 200 piccoli che vivono a Roma in situazioni di disagio e in particolare nelle occupazioni e nelle baraccopoli improvvisate nella periferia della Capitale possono partecipare gratuitamente ai campi estivi. Questa iniziativa è realizzata in collaborazione con il Centro Oratori Romani e con il sostegno di McDonald’s e Comunità e Servizi srl che hanno fornito i pasti principali per i piccoli ospiti.

“Proprio oggi – spiega LUCIA ERCOLI, direttore dell’associazione Medicina Solidale – a via Aspertini a Tor Bella Monaca ci sarà l’incontro per ringraziare tutto il nostro personale volontario grazie al quale ogni giorno possiamo donare una speranza a chi l’ha perduta”.

“Una rete silenziosa, la nostra come tante altre presenti a Roma,- aggiunge ERCOLI – che cerca di ricostruire, non con poche difficoltà, un tessuto sociale che in questi anni si è sfilacciato lasciando drammaticamente ai margini i più deboli”.

Scrivi un Commento

4 + nove =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy