Casilina News
Nuoto

Colleferro, Sport Team 2000: il punto sulle giovanili regionali

Con l’ultima partita stagionale a Colleferro che ha visto impegnata l’Under 15 Regionale, si è di fatto conclusa la stagione dello Sport Team 2000 e la stagione delle categorie regionali della società colleferrina. Lo Sport Team 2000 si è presentato nella stagione 2018/19 con tre categorie regionali: l’Under 13 guidata da Alessandro Frasca, l’Under 15 sempre affidata a coach Frasca ed infine l’Under 17 allenata da Stefano Cancìa. Concluso il campionato è dunque tempo di bilanci su quella che sarà la prossima generazione di leoni.

Il punto della situazione

L’Under 13 Regionale è stata inserita nel campionato regionale di Fascia B2, Girone 7 assieme a Roman Sport City, SIS Roma, Meeting Club e Castelli Romani. I giovanissimi esordienti si sono presentati in questa stagione con importanti incognite. Tra queste l’inesperienza di tutti i ragazzi in un campionato FIN, avendo solamente una parte di formazione partecipato al campionato Under 13 CSEN. Altra importante incognita era quella riguardante il gruppo, che vedeva pochi Under 13 a disposizione e molti Under 11 alla loro prima esperienza in un campionato di pallanuoto. I risultati come ampiamente previsto non sono arrivati con i leoncini che hanno concluso la stagione all’ultima posizione del girone. L’obiettivo principale della stagione era però la crescita dei ragazzi che già dalla prossima stagione potranno fare bene avendo dalla loro un anno di esperienza in più nella categoria. Nonostante tutte queste incognite e l’ultima posizione in classifica i leoncini sono anche riusciti a portare a casa una vittoria molto importante per il morale con il punteggio di 10-1 nei confronti dei Castelli Romani.

L’Under 15 è la formazione regionale che ha ottenuto i migliori risultati nel corso della stagione. I leoni Under 15 hanno infatti concluso la loro stagione al quinto posto in classifica del Girone D riuscendo a conquistare in ben sette occasioni la vittoria. I ragazzi di coach Frasca si sono infatti imposti andata e ritorno con il RN Frosinone, andata e ritorno con la Waterpolis, andata e ritorno con l’Antares N. Latina e nell’andata con il Meeting Club. Per differenza di valori con Fondi Nuoto e Bellator, era impossibile lottare per l’accesso alle finali regionali, ma i leoni hanno a lungo lottato per la terza posizione in classifica. Purtroppo negli scontri diretti decisivi lo Sport Team 2000 a cause di numerose assenze si è presentato con soli nove ragazzi a referto e sono arrivate delle sconfitte. Il quinto posto è comunque un ottimo risultato e ci dà buone speranze per il futuro di questa categoria.

L’Under 17 Regionale dello Sport Team 2000 è stata invece inserita nel Girone C con Splash Nuoto, SIS Roma, PN Roma e Meeting Club. I leoni guidati da Coach Cancìa hanno concluso la loro stagione all’ultimo posto con tre punti a referto. Anche in questo caso sono tante le attenuanti volte a giustificare il lavoro dei leoni. Lo Sport Team 2000 si è infatti presentato ai nastri di partenza del campionato con soli 3 atleti di categoria. Il resto della squadra è stato completato dagli Under 15 che hanno dunque dovuto affrontare un doppio campionato. Buona parte degli atleti Under 17 dello Sport Team 2000 sono stati impegnati con la categoria nazionale e si è deciso di fare il campionato Under 17 Regionale per far fare ai ragazzi esperienza, permettendo loro di confrontarsi con atleti più grandi. Nonostante le numerose problematiche elencate ed il quinto posto finale, i ragazzi di Coach Cancìa, per via della formula per le finali regionali che vedeva la qualificazione di tre formazioni, sono stati in lotta per l’accesso alla fase finale regionale fino all’ultima giornata quando sono però stati sconfitti 6-2 sul campo del PN Roma. I risultati non sono di certo arrivati ma l’esperienza accumulata sarà importantissima per gli anni a venire.

Commento A. Frasca (allenatore U13-U15):

“Un’altra stagione si è conclusa e vorrei ringraziare la società che da anni mi ha concesso l’onore di lavorare con le categorie più giovani. Aldilà di quanto si possa credere considerò la stagione più che positiva. In Under 13 abbiamo avuto molti problemi e capisco che affrontare un campionato di otto partite e vincerne una possa sembrare poco entusiasmante, ma i ragazzi si trovavano al primo anno in un campionato che non conoscevano e se si vuole crescere e migliorare bisogna confrontarsi con squadre più preparate. Spesso non bisogna fermarsi al risultato ma guardare alla prestazione. Abbiamo disputato un’ottima prima parte di campionato nella quale siamo anche riusciti a portare a casa tre punti ed a mettere in difficoltà le altre formazioni. Nella seconda parte di stagione abbiamo avuto un periodo di flessione, ma le crescita c’è stata ed è da considerarsi più che positiva. Con un anno di esperienza in più nella prossima stagione potremmo fare ancora meglio.

L’Under 15 ha disputato una buona stagione. E’ un motivo di orgoglio che molti ragazzi si siano fatti valere anche nella categoria superiore, ma è nella loro categoria con atleti di pari livello che hanno dato il meglio. Abbiamo vinto sette partite, espresso una buona pallanuoto e siamo stati a lungo in lotta per un buon piazzamento. Vorrei ringraziare tutti i ragazzi e le famiglie che ho avuto a disposizione per il sostegno durante questa stagione. Continuiamo a crescere insieme”.

Commento S. Cancia (allenatore U17):

“Desidero ringraziare tutti i ragazzi che hanno giocato in Under 17 Regionale in questa stagione. E’ stata certamente una stagione altalenante. Abbiamo fornito alcune brutte prestazioni ma anche prestazioni degne di nota. Quel che posso dire con certezza è che l’impegno dei ragazzi è stato massimo. Abbiamo risentito un po’ almeno in questa categoria dell’assenza di alcuni nostri atleti impegnati con la categoria nazionale e siamo stati costretti in molte occasioni ad affidarci ad atleti del bacino Under 15. Questi hanno sempre risposto presente con belle prestazioni ed aiutandoci in ogni maniera possibile. Quando i risultati non arrivano è facile sconfortarsi ed abbattersi ma i ragazzi hanno capito che l’importante è la crescita e si sono impegnati fino alla fine. Siamo stati anche in lotta per l’accesso alla fase finale fino all’ultima giornata e purtroppo non siamo riusciti a centrarla. Resta comunque l’impegno, resta la vittoria conquistata e resta il rapporto con questi ragazzi. Con un anno di esperienza in più riproveremo senza dubbio a fare meglio nella prossima stagione.”

 

Scrivi un Commento

4 × 1 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy