Casilina News
Cronaca

Ferentino, invasione di terreni e violazione della normativa ambientale ed edilizia. Fermato 48enne di Formia

Cassino, investe una donna sulle strisce e scappa. Fermato un 57enne del posto con l'accusa di omissione di soccorso

Nella tarda mattinata di ieri, a Ferentino, località Mola Bracaglia, i militari della locale Stazione, assieme ai Carabinieri Forestali di Anagni e dal personale dell’ARPA Lazio, deferivano in stato di libertà un 48enne residente a Formia (LT), ritenuto responsabile di invasione di terreni e violazione della normativa ambientale ed edilizia.

L’uomo, titolare di una azienda, dopo avere acquistato un opificio dismesso con annesso terreno,  provvedeva all’interno di un’area dichiarata S.I.N. (Sito di Interesse Nazionale, poiché potenzialmente inquinata dal fiume Sacco e dal fiume Alabro), lavori di rimozione del terreno inquinato senza far eseguire le prescritte analisi e caratterizzazioni ambientali e senza le autorizzazioni amministrative di competenza di Regione, Provincia e Comune.

Lo stesso, inoltre, dopo avere eseguito lo sbancamento, trasportava il terreno all’interno di aree private esterne alla zona S.I.N. all’insaputa dei proprietari che, venuti a conoscenza dei fatti, presentavano formale denuncia querela nei suoi confronti.

 

Scrivi un Commento

12 − 2 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy