Casilina News
Cronaca

Tentato suicidio a Genzano: si punta la pistola alle tempie in strada

lariano mercato si accascia e muore

Una storia triste quella che si è consumata due giorni fa a Genzano. Un 50enne ha minacciato il suicidio in strada. Si è puntato una pistola alle tempie spiegando che voleva spararsi. Nonostante quanto avvenuto e le motivazioni che hanno portato il 50enne a tentare di compiere questo gesto estremo, la storia si è chiusa con il “lieto fine”.

Tentato suicidio per motivi economici a Genzano di Roma

Momenti di paura, due giorni fa, a Genzano. Un 50enne ha chiamato il centralino del NUE in pieno pomeriggio. L’uomo si trovava nelle vicinanze di un campo sportivo, nella zona artigianale del Comune dei Castelli Romani. Con una pistola in mano, la Beretta calibro 7,65 di proprietà del defunto padre, ha telefonato ai Carabinieri minacciando di spararsi. Il 50enne è stato calmato dai militari e in seguito accompagnato all’ospedale di Ariccia, dove si trova ancora in stato di choc. A spingerlo al suicidio sarebbero stati motivi economici. Le forze dell’Ordine, dopo aver ricevuto la telefonata dell’uomo, hanno preso tempo. Intanto, sul posto giungeva una pattuglia dei Carabinieri. Dopo averlo calmato, lo hanno convinto a posare l’arma sul sedile per poi trasportarlo in ospedale.

Messo in salvo dai Carabinieri

Si spera che lo choc passi quanto prima e l’uomo si rimetta in sesto, non solo fisicamente, ma anche economicamente. Il tutto magari con l’aiuto di chi di dovere, perché questo gesto clamoroso sa più di disperazione che di altro. Un plauso anche alle forze dell’Ordine, che sono riuscite a salvare la vita al 50enne aspirante suicida di Genzano.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

tre × tre =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy